ALIMENTAZIONE

Il cibo dell’uomo

Prof. Franco Berrino

Direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva

Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori

I popoli della terra hanno sempre saputo, da quando gli dei hanno loro insegnato a coltivare i campi, che i cereali, con i legumi e occasionalmente altri semi, sono l’alimento dell’uomo. Nelle Americhe ancora oggi i poveri mangiano tortillas e fagioli neri, in Nord Africa semola di grano (il cuscus) e ceci, in Africa nera miglio e arachidi, in Oriente riso e soia, e anche da noi riso e lenticchie o pasta e fagioli. I cereali, purché mangiati nella loro integralità, associati ai legumi e ad una certa quota di semi oleosi e di verdure, e occasionalmente a cibo animale, offrono una perfetta combinazione alimentare, con la giusta quantità di carboidrati, che ci garantiscono una costante disponibilità di energia per la vita quotidiana, di proteine complete di tutti gli aminoacidi indispensabili per il ricambio delle strutture cellulari, di grassi di buona qualità, che assicurano il funzionamento di complessi sistemi biofisici e biochimici che controllano l’equilibrio dell’organismo, di fibre indigeribili che nutrono migliaia di miliardi di microbi che convivono nel nostro intestino contribuendo alla nostra nutrizione e alla nostra salute, di vitamine, di sali minerali e di un’infinità di altri fattori che da un lato sono indispensabili al corretto svolgimento di reazioni chimiche vitali e dall’altro ci proteggono da sostanze tossiche estranee o prodotte dal nostro stesso metabolismo. Nei paesi occidentali ricchi, soprattutto nel corso dell’ultimo secolo, lo stile alimentare si è progressivamente discostato da questo schema tradizionale dell’alimentazione dell’uomo per  privilegiare cibi che un tempo erano mangiati solo eccezionalmente, come molti cibi animali (carni e latticini), o che non erano neanche conosciuti, come lo zucchero, le farine molto raffinate (come si riesce a ottenerle solo con le macchine moderne), gli  oli raffinati (estratti chimicamente dai semi o dai frutti oleosi), o che addirittura non esistono in natura (come certi grassi che entrano nella composizione delle margarine, o come certi sostituti sintetici dei grassi che non essendo assimilabili dall’intestino consentirebbero, secondo la pubblicità, di continuare a mangiare schifezze senza paura di ingrassare). Questo modo di mangiare sempre più “ricco” di calorie, di zuccheri, di grassi  e  di proteine  animali,   ma in  realtà  “povero”  di  alimenti   naturalmente completi,   ha contribuito   grandemente   allo sviluppo delle malattie tipiche  dei  paesi  ricchi:  l’obesità,  la stitichezza,  il diabete, l’ipertensione, l’osteoporosi, l’ipertrofia prostatica, l’aterosclerosi, l’infarto del miocardio, le demenze senili, e molti tumori, fra cui i tumori dell’intestino, della mammella, della prostata.

L’uomo, in realtà, ha sempre mangiato anche cibo animale, ma se si eccettuano alcuni popoli nomadi, o quelli che vivono in condizioni ambientaliestreme per freddo o per altitudine, sono ben pochi gli esempi di alimentazione tradizionale con un’alta quota di cibo animale. Anche il latte, che oggi in Occidente è alimento quotidiano, dai più era consumato solo occasionalmente, perché non poteva essere conservato ed era facile veicolo di infezioni. È stato solo alcuni decenni dopo la scoperta della pastorizzazione, in pratica dopo la prima guerra mondiale, che ha cominciato ad essere distribuito nelle città. Ma molti popoli ancor oggi non bevono più latte dopo lo svezzamento. La cultura medica, giustamente preoccupata del grave stato di denutrizione che imperversava nelle nostre campagne e nei quartieri popolari delle città nei primi decenni del secolo, ha avuto un ruolo importante nella promozione delcibo animale, e la disponibilità di latte e di carne, insieme al miglioramento delle condizioni igieniche delle abitazioni, ha probabilmente contribuito a migliorare lo stato nutrizionale e a difenderci dalle malattie infettive. Ma poi siamo andati troppo avanti su questa strada e il consumo di cibi animali e di cibi raffinati è entrato in una spirale di interessi produttivi e commerciali che ha completamente sovvertito le tradizioni alimentari dell’uomo. Non vogliamo certo sostenere che si stava meglio quando si stava peggio, quando c’era la fame e la povertà, ma piuttosto che la nostra ricchezza ci consentirebbe una varietà di dieta sufficiente a soddisfare appieno sia le nostre esigenze fisiologiche e nutrizionali sia il piacere della buona tavola senza sovraccaricarci di prodotti animali e di cibi impoveriti dai trattamenti industriali, che solo il plagio della pubblicità televisiva riesce a farci sembrare buoni.

I   medici   oggi  sono  ricchissimi  di  conoscenze  biologiche  e farmacologiche, ma paradossalmente sembrano sapere sempre meno di nutrizione  e  hanno  non poche responsabilità nell’impoverimento della nostra alimentazione “ricca”. Molte  convinzioni  su cui i medici basano le loro prescrizioni dietetiche preventive non  sono che pregiudizi, derivanti da una lettura superficiale della composizione chimica degli alimenti, e da una visione troppo semplicistica dell’infinita complessità della natura e dell’organismo umano. Analizziamo ad esempio alcune raccomandazioni comuni: i latticini per prevenire l’osteoporosi in menopausa, la carne nel primo anno di vita per prevenire l’anemia ferro, le margarine e gli oli di semi per ridurre il colesterolo, le vitamine per prevenire il cancro. Verso i 50 anni di età le ovaie terminano la loro funzione per la riproduzione e smettono di produrre ciclicamente gli ormoni sessuali femminili. L’organismo di molte donne fatica ad adattarsi a questa nuova condizione, spesso accompagnata da disturbi quali vampate di calore, improvvise sudorazioni, cambiamenti di umore, insonnia, ma anche da un rapido cambiamento dello stato di vitalità e di nutrizione di molti tessuti, in particolare della pelle, che perde elasticità (compaiono le rughe), delle mucose, specie degli organi sessuali (secchezza vaginale), e dell’osso, che tende a farsi più debole e più fragile (osteoporosi). Al sopraggiungere della menopausa, specie nei primi anni, le ossa diminuiscono considerevolmente il loro contenuto di calcio. Pare logico, quindi, raccomandare, a questa età (ma anche prima, per non arrivare alla menopausa con poche riserve), un abbondante apporto di calcio con la dieta. Poiché il latte e i formaggi sono alimenti ricchissimi di calcio (nei formaggi stagionati come il parmigiano si arriva addirittura ad oltre un grammo di calcio per cento grammi di prodotto), i medici raccomandano di mangiare tanto formaggio. Quel che i medici dovrebbero sapere, però, è che la principale causa alimentare di osteoporosi non è la carenza di calcio, bensì l’eccesso di proteine animali. Le proteine animali sono più acide di quelle vegetali e tendono ad acidificare il sangue. L’organismo è molto attento a mantenere un livello di acidità controllato perché ogni squilibrio avrebbe gravi conseguenze (ipereccitabilità neuromuscolare o tetania). Non appena le sostanze acide assorbite con gli alimenti superano la capacità di controllo dei bicarbonati presenti nel sangue, l’osso libera dei sali basici di calcio per tamponare l’eccesso di acidità. Le ossa, infatti, non hanno solo funzione di sostegno, ma hanno un ruolo importante nell’equilibrio dei sali minerali. Il tanto reclamizzato formaggio e, in grado minore, il latte bovino sono certo ricchi di calcio, ma sono anche un concentrato di proteine animali. Non esiste un solo studio che abbia documentato che una dieta ricca di latticini in menopausa sia utile ad aumentare la densità ossea e a prevenire le fratture osteoporotiche. Alcuni  studi hanno addirittura riscontrato che la frequenza di fratture in menopausa è tanto maggiore quanto è maggiore il consumo di carne e di latticini. Naturalmente rimane logico garantire un sufficiente apporto alimentare di calcio, purché non provenga solo dai latticini. Ne sono ricchissimi vari semi, soprattutto il sesamo e le mandorle, i cavoli, soprattutto i broccoli, i prodotti del mare, soprattutto le alghe (sempre più raramente mangiate in Occidente), ma anche il pesce (soprattutto i pesci piccoli e le zuppe di pesce dove si mangiano anche le lische), il pane integrale a lievitazione naturale legumi.      È bene ricordare che la salute delle ossa dipende anche da fattori non alimentari, in primo luogo la vita attiva (anche un giovane si ammala di osteoporosi se è costretto a letto per alcuni mesi) e la vita all’aria aperta (se la pelle non prende sole non viene sintetizzata la forma attiva della vitamina D, che aiuta a irrobustire le ossa).3 Sono più ricche di aminoacidi solforati, metionina e cisteina, più acidi.4 Alcuni studi hanno invece documentato un effetto positivo dei latticini (e di altre fonti di calcio) sulla densità ossea negli adolescenti, ma una revisione sistematica degli articoli scientifici pubblicati entro il 2005 sugli effetti del consumo di latte e formaggi sulla salute delle ossa di bambini e adolescenti, e sul rischio di fratture, ha concluso che non vi è prova di una loro utilità.5 Il sesamo in Italia è mangiato quasi solo in Sicilia, dov’è chiamato giuggiolena e viene usato sul pane o per fare croccanti con il vino cotto o con il miele, ma è usatissimo in Medio Oriente e in Oriente. Molto ricco di calcio è anche il tahin o burro di sesamo, raccomandabile anche per la ricchezza in grassi poli-insaturi. Il sesamo contiene anche fitoestrogeni (in particolare cumestrolo).6 Molti temono che le farine integrali, per la loro ricchezza in acido fitico, che blocca l’assorbimento del ferro e del calcio, non siano adatte per le persone anemiche e osteoporotiche, ma la lievitazione naturale riduce molto la concentrazione di acido fitico. L’acido fitico, inoltre, in modesta quantità, è tutt'altro che nocivo per la salute (in sistemi sperimentali è un potente inibitore della crescita dei tumori).          

Da decenni i pediatri insegnano alle mamme che nel secondo semestre di vita, dopo lo svezzamento, i bambini devono mangiare omogeneizzati o liofilizzati di carne allo scopo di prevenire l’anemia da carenza di ferro. I bambini non sono d’accordo ma non hanno voce in capitolo. La raccomandazione si basa su studi condotti negli anni ‘40, nei quali era stato accuratamente misurato il contenuto di ferro alla nascita e il contenuto di ferro nei bambini di un anno, e calcolato quindi il fabbisogno di ferro alimentare nel primo anno di vita. Studi successivi (condotti in soggetti adulti) dimostrarono che il ferro del latte e dei vegetali è meno assorbibile che non il ferro della carne. Moltiplicando la quantità di ferro contenuta nel latte materno e nelle pappe tradizionali per la frazione assorbibile, si concluse che l’unico modo per garantire ai divezzi la quantità di ferro sufficiente al fabbisogno nel primo anno di vita è di nutrirli con 50 grammi di carne al giorno. Questi calcoli sono stati accuratamente trascritti nelle successive generazioni dei trattati di pediatria e nella pubblicità degli omogeneizzati dimenticando di riferire che, negli esperimenti originali, i bambini in cui si era valutata la quantità di ferro all’età di un anno non avevano mangiato carne. Evidentemente i neonati e i divezzi hanno ben altre risorse di quelle che credono i pediatri e il loro intestino è capace di assorbire molto più ferro dal latte e dalle pappe di verdure e cereali di quanto prescritto dalla scienza accademica. Le nostre bisnonne lo hanno sempre saputo: se il buon Dio avesse voluto che i divezzi mangiassero carne avrebbe fatto loro crescere i denti7. È difficile dire quanto male abbiamo fatto ai nostri bambini con questa dieta forzata, ma certamente questa pratica ha contribuito alla diffusione del mito dell’alimentazione carnea. La carne è certamente un ottimo alimento, ma l’aumento del consumo di carne, in particolare di carni rosse, è uno dei fattori che ha contribuito a far aumentare l’incidenza di molte malattie frequenti nelle popolazioni occidentali, come l’aterosclerosi, l’ipertensione, il cancro dell’intestino.           Un grande studio epidemiologico iniziato negli anni ‘50, condotto in sette paesi del mondo a diversa incidenza di malattie di cuore, dalla Finlandia, ad altissima incidenza, all’Italia, ad incidenza relativamente bassa, a Creta, dove il rischio era bassissimo, dimostrò che la dieta mediterranea, basata su cereali, verdure, legumi e, come principale fonte di grassi,  olio di oliva, era associata a bassi livelli di colesterolo nel sangue e proteggeva dall’angina pectoris e dall’infarto. Negli anni successivi si dimostrò che mentre i grassi della carne bovina e dei latticini (i cosiddetti grassi saturi) fanno aumentare il livello di colesterolo nel sangue, gli oli di semi (contenenti grassi poli-insaturi) lo fanno abbassare. Anche in Italia e in Grecia i cardiologi cominciarono a raccomandare oli di semi e margarine, raccomandazione subito amplificata dagli interessi commerciali, senza considerare che l’olio di oliva aveva praticamente lo stesso effetto sul colesterolo. Di nuovo non si può dire quanto questa nuova cultura alimentare abbia influenzato lo stato di salute, ma certamente ha favorito il consumo di cibi raffinati e innaturali. Gli oli di semi normalmente consumati, infatti, sono stati depauperati di molte sostanze potenzialmente protettive presenti nei semi, fra cui buona parte della vitamina E8 (in alcuni oli, dopo la raffinazione viene aggiunta vitamina E sintetica e altre sostanze anti-ossidanti, che proteggono l’olio dall’irrancidimento, ma la vitamina E sintetica è un insieme di isomeri racemici che non sono attivi come la forma naturale, in quanto sembra che non siano riconosciuti dai recettori cellulari. Si tratta dei così detti acidi grassi), e nel processo di produzione delle margarine si formano acidi grassi particolari, inesistenti in natura, fortemente sospettati di aumentare, invece che diminuire, il rischio di infarto.  In caso di parto prematuro, quando i bambini vengono al mondo con scarsissime riserve di ferro nei muscoli e nel fegato la dieta carnea allo svezzamento può essere un valido mezzo preventivo e terapeutico, ma i bambini normali non ne hanno bisogno.

Le principali conoscenze che la scienza medica ha potuto solidamente confermare, in decenni di ricerche cliniche ed epidemiologiche sul ruolo dell’alimentazione nella genesi delle malattie croniche che caratterizzano il mondo moderno, si possono riassumere in poche raccomandazioni preventive: più verdura e frutta, meno zuccheri e cereali raffinati, meno carni, latticini e grassi animali, meno sale e meno alimenti conservati sotto sale. A partire dagli anni ‘70, numerose ricerche epidemiologiche, che hanno coinvolto centinaia di migliaia di persone e studiato decine di migliaia di casi di tumore, hanno confermato, al di là di ogni ragionevole dubbio, che chi mangia più verdure si ammala meno di cancro rispetto a chi mangia poche verdure. Ciò vale per la maggior parte dei tumori, in particolare quelli dell’apparato digerente (cavo orale, faringe, esofago, stomaco, intestino) e quelli dell’apparato respiratorio (laringe e polmoni). Un’alimentazione ricca di verdure, quindi, può proteggere anche dai tumori dovuti al tabacco e all’inquinamento: un forte fumatore ha un rischio fino a venti volte superiore di ammalarsi di cancro polmonare rispetto a un non fumatore, ma mangiando quotidianamente verdure può dimezzare il suo rischio (che rimane però molto alto se non smette di fumare). Le verdure e i cibi vegetali proteggono probabilmente attraverso numerosi meccanismi, ma il più importante (o almeno il più studiato) è legato al contenuto di sostanze antiossidanti, fra cui vitamina C, vitamina E, beta-carotene (precursore della vitamina A) e altri carotenoidi, vari polifenoli, composti solforati, che impediscono l’attivazione di molte sostanze cancerogene e proteggono le strutture cellulari e lo stesso DNA dall’aggressione di sostanze ossidanti che si generano nei normali processi metabolici. L’osservazione che l’insorgenza del cancro del polmone nei fumatori sembrava contrastata soprattutto da verdura e frutta ad alto contenuto di beta-carotene (di cui sono ricchissime le carote e tutta la verdura gialla e rossa, ma anche la verdura verde scura), ha fatto sorgere l’ipotesi che lo stesso effetto si potesse ottenere con alte dosi farmacologiche di beta-carotene e ha condotto ad esperimenti preventivi i cui risultati sono stati drammatici. In Finlandia, trentamila volontari, forti fumatori, sono stati suddivisi a caso in quattro gruppi di circa 7500 persone ciascuno: un gruppo avrebbe preso quotidianamente una pillola con 25 mg di beta-carotene, un gruppo una pillola di alfa-tocoferolo (vitamina E), un gruppo una pillola contenente entrambe le sostanze e un gruppo una pillola placebo (cioè senza nessuna vitamina). Lo studio fu interrotto dopo otto anni, quando fu chiaro che, contrariamente all’atteso, il beta-carotene era associato a una frequenza maggiore (del 18%) di carcinoma polmonare. Anche l’infarto era aumentato in chi prendeva la pillola di beta-carotene, mentre in chi prendeva vitamina E erano più frequenti le emorragie cerebrali. Non appena resi noti questi risultati, venne interrotto uno studio  simile in corso negli Stati Uniti d’America (in cui si associava beta-carotene e vitamina A); anche in questo caso, il cancro del polmone e l’infarto risultarono più alti nel gruppo di persone trattate rispetto al gruppo di controllo, con una mortalità complessiva più alta del 18%. Decine di studi di chemioprevenzione, condotti somministrando pillole di questa o quella vitamina o cocktail di vitamine e sali minerali potenzialmente preventivi, hanno dato risultati deludenti. Anche gli studi che hanno cercato di prevenire i polipi e il cancro dell’intestino somministrando preparati vari di crusca o altre fibre vegetali sono stati fallimentari, e in alcuni casi i polipi sono addirittura aumentati anziché diminuire. Questi risultati sono solo apparentemente in contrasto con gli studi epidemiologici che hanno mostrato un minor rischio di malattia in chi ha una dieta ricca di fibre, di vitamine, e di altri nutrienti essenziali. Essi indicano semplicemente che non siamo in grado di catturare in una pillola la meravigliosa complessità della natura, e che corriamo dei rischi in particolare quando usiamo dosi alte rispetto a quanto l’uomo può assumere col cibo. Perché la prevenzione non è come la tossicologia: se usiamo un veleno, più alta è la dose maggiore sarà l’effetto, ma se una sostanza fa bene non è detto che continui a far bene se ne assumiamo in grandi quantità. La più grande sconfitta della scienza medica della nutrizione è probabilmente l’obesità. Alcuni anni fa i nutrizionisti americani, riuniti in una conferenza dove cercavano di raggiungere il consenso sul trattamento ottimale e sulla prevenzione dell’obesità, hanno riconosciuto il loro insuccesso e dichiarato la  loro impotenza: l’obesità continua ad aumentare e gli obesi che riescono a dimagrire quasi inevitabilmente recidivano e tornano ad essere grassi. L’obesità è un problema in sé, ma anche perché chi è  sovrappeso si ammala di più di malattie di cuore, di diabete, e di molti tumori. In teoria per dimagrire è sufficiente mangiare poco: la scienza dell’alimentazione vorrebbe che per ogni sette calorie a cui si rinuncia a tavola si dovrebbe perdere un grammo di ciccia, ma in realtà le cose sono più complicate. Da che mondo è mondo, l’uomo si è sempre scontrato con il problema della fame, ma solo da pochi decenni sta scontrandosi con il problema di aver troppo da mangiare. La nostra fisiologia, quindi non è attrezzata per difenderci dall’obesità. Quando perdiamo peso,  anzi, l’organismo mette subito in  atto  degli automatismi protettivi che cercano di impedirci di perderne ulteriormente: inavvertitamente tendiamo a ridurre il dispendio energetico riducendo l’attività fisica, producendo meno calore, migliorando l’efficienza metabolica. È come se l’organismo si preparasse al peggio, al rischio di carestia. Infatti, chi si mette seriamente a dieta, in genere riesce a perdere anche molti chili in pochi giorni ma poi, pur continuando a mangiare la stessa dieta ipocalorica, non dimagrisce più, e per mantenere il peso raggiunto deve mangiare meno di chi quel peso l’ha sempre avuto; almeno fino a quando l’organismo non si sarà assestato ad un altro livello di equilibrio, ma ciò può richiedere molto tempo. Nella dieta sono  soprattutto i grassi che fanno ingrassare. A parità di peso, i grassi forniscono più energia delle proteine e dei carboidrati  - 9 contro 4 calorie per grammo  - e chi mangia cibi grassi tende a mangiare di più di chi mangia cibi magri. Anche chi mangia molti zuccheri e farine raffinate tende ad ingrassare specie se associati ai grassi. Gli zuccheri infatti fanno aumentare i livelli ematici di insulina, che se da un lato fa sì che gli zuccheri vengano bruciati, dall’altro favorisce l’immagazzinamento dei grassi in eccesso nel tessuto adiposo. La soluzione è mangiare meno grassi animali, meno zuccheri, più verdure, più semi e cibi integrali. I cibi integrali aiutano chi vuole dimagrire, perché da un lato le fibre che contengono, rigonfiandosi nello stomaco e  nell’intestino, danno un maggior senso di sazietà, e dall’altro favoriscono un assorbimento lento e graduale degli zuccheri, prevenendo cadute dei livelli di glucosio nel sangue (la glicemia) che farebbero aumentare il senso di fame. Chi invece mangia zuccheri e farine raffinate (ad esempio fa colazione con caffelatte zuccherato, biscotti e marmellata) va incontro ad un rapido aumento della glicemia che determina un’immediata iperproduzione pancreatica di insulina che a sua volta fa abbassare la glicemia, determinando un senso di fame che porta ad introdurre nuovamente zuccheri (il cappuccino con il cornetto a metà mattina) che però fanno immediatamente rialzare la glicemia e quindi l’insulina, determinando una nuova fase di ipoglicemia (per cui si arriva a pranzo con il buco nello stomaco) e cosi via in un circolo vizioso che alla lunga può portare all’obesità. Per interrompere questo circolo vizioso e assestare l’equilibrio dell’organismo su un peso più basso, non basta mettersi a dieta ipocalorica per qualche settimana, occorre mettersi a mangiare bene e non smettere più. Non c’è bisogno di far la fame né di rinunciare ai piaceri della tavola, ma occorre rieducare il gusto (riscoprire i gusti semplici) e le abitudini corrotte dalla pubblicità, senza fretta, ma con determinazione.

È utile cominciare riscoprendo le ricette della dieta mediterranea povera, avvicinandosi alle ricette macrobiotiche, variando molto però i menu. Se a colazione piace il latte, un giorno si potrà mangiare latte di mucca, ma gli altri giorni latte di soia (per abituarsi al gusto è consigliabile mescolarlo con un succo di frutta, o di carota, o con il muesli o con i fiocchi di cereali), latte di mandorle, latte di riso o di avena, con pane integrale, marmellate senza zucchero, frutta fresca e secca. A pranzo si può iniziare con una zuppa, o d’estate con un’insalata, che può essere ogni giorno diversa, e far seguire una pasta o un riso integrale con le verdure (la pasta e il riso ci forniranno gli zuccheri da bruciare per tutto il resto del giorno). A cena sarà bene invece  fornire un po’ più di proteine, ad esempio un piatto di cereali e legumi integrali, oppure raffinati sotto forma di seitan e tofu, oppure pesce, più raramente uova, o carne (meglio bianca), o formaggio fresco; il tutto accompagnato da verdure (poco) cotte o zuppa di verdure. Meglio non mangiare la frutta a fine pasto (che può fermentare e rallentare la digestione), ma possiamo mangiarne fra i pasti o prima dei pasti. Questi principi alimentari aiuteranno a  prevenire e a curare innumerevoli disturbi intestinali e squilibri metabolici e ormonali che caratterizzano l’uomo contemporaneo, e molto probabilmente aiuteranno a prevenire molti tumori.  

Teoricamente i grassi e i carboidrati non sarebbero indispensabili in quanto il nostro organismo può sintetizzare carboidrati da proteine e grassi (non tutti) da carboidrati, ma i processi di conversione sono costosi e “inquinanti” per cui l’organismo preferisce bruciare i carboidrati e immagazzinare grassi. Un aumento del contenuto di grassi nella dieta comporta comunque la necessità di bruciare più grassi e sembra che questo possa essere ottenuto soltanto espandendo la massa grassa dell’organismo. Probabilmente solo un’intensa attività fisica può consentire di rimanere magri mangiando molti grassi.11 Anche i grassi vegetali fanno ingrassare ma una dieta ricca di grassi vegetali di olio di oliva, e  anche di pesce è associata a bassi livelli di insulina. 

Nell’elenco seguente, per ogni sede di tumore sono riassunti i risultati degli studi epidemiologici che ne hanno studiato le cause.Tumori della bocca, della faringe, dell’esofago e della laringe: causati dal tabacco e dall’abuso di alcol, mentre verdure e frutta riducono il rischio. 

Tumori del polmone: causati dal tabacco (eliminando il tabacco si eliminerebbe quasi il 90% dei tumori del polmone, che sono tra i più frequenti e i più gravi tumori che affliggono l’umanità), dall’inquinamento atmosferico, dall’amianto, dal radon, e da varie altre sostanze chimiche sui luoghi di lavoro. Verdura e soprattutto  frutta riducono considerevolmente il rischio, mentre c’è il forte sospetto che una dieta ricca di zuccheri, grassi animali e colesterolo lo aumenti. Tumori dello stomaco: causati da un eccessivo consumo di sale e di cibi salati e conservati (probabilmente per la formazione di sostanze cancerogene, le nitrosamine, durante la conservazione), mentre frutta e verdura sono protettive; si sospetta, in particolare, che siano protettivi i cibi ricchi di vitamina C, l’aglio, il the verde, i cereali integrali. 

Tumori del pancreas: causati dal tabacco e dalla dieta ricca occidentale, mentre verdura e frutta, e probabilmente gli amidi non raffinati, riducono il rischio.Tumori della cistifellea: sono associati all’obesità ma non sono stati stabiliti chiari rapporti con specifici alimenti.

Tumori del fegato: causati dal virus dell’epatite B e C, dall’alcol e dall’esposizione ad aflatossina, una sostanza cancerogena prodotta da una muffa che contamina il cibo nei paesi tropicali; è possibile che vi sia una protezione da verdure ma non ci sono abbastanza studi per esserne certi. 

Tumori del colon e del retto: sono favoriti dalla vita sedentaria, dall’obesità  e  dalla   dieta   povera  di  alimenti  che  apportano fibre vegetali e ricca di carni rosse, soprattutto carni conservate e insaccati, e di zuccheri raffinati. 

Tumori dell’ovaio e dell’endometrio: sono meno frequenti nelle donne che hanno avuto molti figli o che hanno preso per lungo tempo la pillola anticoncezionale; alcuni studi suggeriscono anche per questi tumori una protezione da verdure e frutta. I tumori dell’endometrio, inoltre, sono molto più frequenti nelle donne grasse e nelle donne trattate con gli estrogeni per i disturbi della menopausa.Tumori del collo dell’utero: causati da virus trasmessi sessualmente, probabilmente anche dal tabacco; alcuni studi suggeriscono una protezione da verdura e frutta

Tumori della prostata: si sospetta un rischio da dieta ricca di grassi e povera di verdure, ma gli studi non  sono ancora convincenti. C’è l’ipotesi che possano essere protettivi gli stessi cibi che proteggerebbero dal cancro al seno (vedi oltre).

Tumori del rene: causati dal tabacco, favoriti dall’obesità, si sospetta che le verdure siano protettive.

Tumori della vescica: causati dal tabacco e dall’esposizione professionale ad ammine aromatiche (soprattutto nell’industria dei coloranti e della gomma); è stato sospettato un rischio da caffè che però non è stato confermato; le verdure e la frutta proteggono.Tumori della mammella: possono essere causati dall’esposizione a radiazioni in età infantile o adolescenziale, sono un po’ più frequenti nelle donne senza figli, o che hanno avuto figli tardi, o che non hanno allattato; sono inoltre più frequenti nelle donne che da ragazze sono cresciute più in fretta, che sono diventate più alte, e che hanno avuto le prime mestruazioni presto; le donne che vanno in menopausa presto, invece, si ammalano di meno e le donne che si sottopongono a terapie ormonali (estrogeni e progestinici di sintesi) per i disturbi della menopausa si ammalano di più; le donne che hanno fatto sport o che fanno regolarmente attività fisica si ammalano  di  meno  e,  dopo  la menopausa,  le donne più grasse si ammalano un po’ di più. Tutti questi motivi hanno fatto pensare che siano in gioco fattori ormonali, ed effettivamente gli studi condotti per controllare questa ipotesi hanno mostrato che le donne con alti livelli di ormoni sessuali nel sangue si ammalano di più. Le donne che mangiano più verdure e meno carni e grassi animali sembrano  ammalarsi un po’ di meno, ma la relazione non e’così forte come per altri tumori. È probabile che l’alimentazione occidentale favorisca l’insorgenza dei tumori della mammella attraverso meccanismi più complessi. Si ipotizza in particolare che lo squilibrio metabolico causato dalla nostra dieta troppo ricca di carboidrati raffinati e grassi saturi, associata a una ridotta attività fisica, determini un aumento dei livelli di insulina nel sangue, che a sua volta farebbe aumentare la produzione di ormoni sessuali e di altri fattori di crescita12 che favorirebbero sia la formazione sia progressione dei tumori della mammella.                                             

Un’altra azione chiave dell’insulina, importante non solo per i tumori della mammella ma  anche per altri, in particolare quelli della prostata e dell’intestino, consiste nell’aumentare la disponibilità di alcuni fattori di crescita, in particolare di quello chiamato IGF-I, sigla che sta per fattore di crescita insulinosimile di tipo uno. Si tratta di uno dei principali fattori che stimolano la proliferazione cellulare e la crescita dei tessuti, la cui sintesi dipende dall’ormone della crescita. Si tratta naturalmente di una sostanza indispensabile (in sua assenza i bambini rimangono nani) ma passata l’età’ della crescita e’ meglio che i suoi livelli nel sangue non siano troppo alti. Ebbene l’insulina da un lato favorisce l’azione dell’ormone della crescita (aumentandone i recettori) e dall’altro inibisce la sintesi da parte del fegato di alcune proteine che riducono la disponibilità di IGF-I. 13 Nei primi studi DIANA avevamo ipotizzato che avrebbe contribuito ad abbassare gli ormoni sessuali anche il consumo di alimenti vegetali ricchi di sostanze che, avendo una debole azione ormonale, inibiscono la produzione dei più forti ormoni prodotti dall’organismo e prendendone il posto ne impediscono l’azione. Si tratta dei cosiddetti fitoestrogeni, classificabili in diversi grandi gruppi chimici: gli isoflavonoidi, tipici della soia, i lignani, di cui sono ricchissimi i semi di lino ma anche i cereali e i legumi, il cumestrolo presente nel sesamo ed in altri semi, e alcuni indoli presenti nella famiglia delle crucifere, cui appartengono cavoli e rape. Si trattava comunque degli  stessi alimenti che avremmo privilegiato per ridurre l’insulina. Successivamente, altri ricercatori che senza modificare la dieta nel suo complesso hanno aggiunto solo uno di questi alimenti (o un loro estratto) in alte dosi non ne hanno riscontrato un effetto importante sugli ormoni. 

Dal  1996 l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano ha iniziato una serie di  esperimenti alimentari - il progetto DIANA - per ridurre gli alti livelli di ormoni sessuali che caratterizzano le donne ad alto rischio di sviluppare un tumore mammario. Si tratta sia di ormoni di tipo maschile (i cosiddetti Androgeni), come il testosterone, sia di ormoni femminili (gli Estrogeni), come l’estradiolo. Non si sa ancora se producano essi stessi i danni al DNA necessari alla formazione di un tumore, ma certamente ne favoriscono lo sviluppo in quanto stimolano la proliferazione delle cellule mammarie. Gli ormoni sessuali sono prodotti dalle ovaie e dalle ghiandole surrenali, che a loro volta sono stimolate a produrli dagli ormoni dell’ipofisi. La loro azione è moderata da una proteina prodotta dal fegato, la SHBG (in sigla la ‘globulina che lega gli ormoni sessuali’). Quanto più è alto il livello di SHBG nel sangue tanto più è basso il rischio di tumore mammario. La produzione della SHBG è regolata soprattutto dall’insulina: quanta più insulina c’è nel sangue tanto meno SHBG viene prodotta dal fegato. L’insulina, inoltre, fa aumentare gli androgeni, sia stimolando direttamente l’ovaio a produrli, sia stimolando l’ipofisi a produrre l’ormone responsabile della produzione ovarica di androgeni, il cosiddetto LH. Gli androgeni vengono poi trasformati in estrogeni nell’ovaio stesso e, soprattutto dopo la menopausa, in altri tessuti, in particolare nel tessuto adiposo. Il nome DIANA del nostro progetto sta appunto per “Dieta e Androgeni”, perché intende ridurre i livelli di androgeni con la dieta. Modificando la dieta, infatti, privilegiando gli alimenti integrali rispetto agli zuccheri e alle farine raffinate e ai grassi, è possibile ridurre i livelli di insulina. I risultati degli studi DIANA hanno dimostrato che è possibile ridurre la concentrazione nel sangue dell’insulina, degli ormoni sessuali13, e di alcuni fattori di crescita che favoriscono lo sviluppo dei tumori della mammella e di altri organi. Si è ridotta inoltre la glicemia, la colesterolemia e la trigliceridemia. Praticamente tutte le partecipanti, molte delle quali erano in soprappeso, sono dimagrite (senza che venisse loro richiesto di controllare le calorie) tutte quelle che soffrivano di stitichezza hanno risolto il problema, e in generale  hanno dichiarato di sentirsi meglio. Nello studio condotto con la collaborazione di pazienti operate di cancro mammario abbiamo anche potuto constatare una riduzione del rischio di ripresa di malattia in chi ha migliorato il quadro ormonale.

Come bisogna mangiare, quindi, per ridurre l’insulina? Come abbiamo già spiegato, l’insulina viene prodotta quando aumenta il livello di glucosio nel sangue (la glicemia) per cui bisogna ridurre il consumo degli alimenti che hanno l’effetto di far aumentare rapidamente il livello di glucosio nel sangue. Purtroppo molti di questi alimenti, detti ad alto indice glicemico,  fanno parte delle nostre abitudini quotidiane: il pane bianco, la farina 00, i dolci di pasticceria, le patate, i fiocchi di mais. Vi sono poi alimenti che pur non avendo un alto indice glicemico, stimolano direttamente la produzione di insulina, come il saccarosio (il comune zucchero) e il latte. Gli alimenti ricchi di grassi animali, infine, come le carni rosse, il burro e i formaggi, ostacolano il funzionamento dell’insulina, nel senso che rendono difficile il passaggio del glucosio dal sangue alle cellule, per cui la glicemia rimane alta e il pancreas deve produrre ulteriore insulina15. Questi cibi dovrebbero essere consumati solo occasionalmente mentre quotidianamente dovremmo consumare cereali non industrialmente raffinati (riso integrale, miglio, farro, orzo, ma anche la pasta italiana di grano duro va bene), perché cedono glucosio più lentamente che non le farine raffinate, legumi (lenticchie, ceci, piselli, fagioli, compresi quelli di soia) perché rallentano la velocità di assorbimento del glucosio, forniscono proteine di buona qualità, e aiutano a tener basso il colesterolo, verdure di tutti i tipi (in particolare verdure a radice e a foglia, ma non le patate), perché ricche di svariate sostanze utili e anche protettive contro il cancro, olio di oliva extravergine, ogni tanto semi oleaginosi (noci, nocciole, mandorle, pistacchi, sesamo, girasole, zucca e lino)  ricchi di calcio e di grassi che favoriscono il buon funzionamento dell’insulina, pesce (di tutti i tipi ma non di allevamento, perché il grasso del pesce ha proprietà antinfiammatorie e antitumorali, e il pesce e’ una buona fonte di calcio e di vitamina D) e frutta (inclusa la frutta secca per dolcificare, e i frutti di bosco, ricchi di sostanze con grandi potenzialità protettive). Questi alimenti, in particolare i cereali integrali e i legumi, aumentano il senso di sazietà favorendo chi desidera dimagrire. Chi non è abituato deve però introdurli gradatamente, per dare tempo all’intestino di adattarsi, ricordandosi sempre di masticare bene e a lungo.

Il meccanismo di azione dell’insulina può essere paragonato a quello di una chiave che apre le porte per fare entrare il glucosio nelle cellule. Questa azione può essere più o meno facile a seconda della composizione chimica delle membrane cellulari, che sono costituite prevalentemente di grassi. Se la dieta fornisce soprattutto  grassi animali (tipicamente solidi, mentre i grassi vegetali sono liquidi) le membrane cellulari saranno più rigide e la chiave che apre le porte del glucosio avrà più difficoltà ad agire.di polenta o di pasta, di pizzoccheri valtellinesi o di soba giapponese), il seitan (un prodotto a base di glutine di frumento che si può cucinare in tutti i modi con cui si cucina la carne), varie alghe marine (un tempo consumate anche dalle nostre popolazioni costiere ma di cui si è persa la tradizione, sono integratori naturali di vitamine e sali minerali, facilitano il funzionamento della tiroide e quindi aiutano a dimagrire; si usano comunemente nelle insalate, nelle zuppe e per la cottura dei legumi), i fiocchi d’avena (per farne biscotti o il porridge, con acqua o latte di cereali o di soia; anch’essi rallentano l’assorbimento degli zuccheri), l’olio di sesamo per friggere (perché resiste all’alta temperatura), i fagioli azuki (la cosiddetta soia rossa, che si usa anche per preparare dolci a basso indice glicemico), i fagioli mung (la cosiddetta soia verde da cui si ricavano i comuni germogli di soia) e molti prodotti tradizionali di soia, di consumo abituale nei paesi orientali  (il miso  e  il  tamari   giapponesi,  il  tofu  cinese, il tempeh indonesiano, e occasionalmente lo stesso fagiolo di soia gialla, e il latte di soia da usare in cucina al posto del latte bovino, che oltre a fornire proteine e grassi di buona qualità e fitoestrogeni hanno la proprietà di far abbassare il colesterolo), occasionalmente i germogli (di grano, di soia e di altri semi, ricchissimi di vitamine), il fungo shiitake (lentinus edodes, noto per le sue proprietà diuretiche e ipocolesterolemizzanti), in primavera il tarassaco (l’insalata matta dei prati) e in inverno il topinambur (attenzione che fa gonfiare la pancia di chi non è abituato), perchè aiutano lo sviluppo dei germi intestinali capaci di digerire le fibre vegetali, il daikon (che aiuta ad abbassare il colesterolo e a sciogliere i depositi di grasso),  e come bevande il latte di cereali (di riso, di avena) o di mandorle, il the bancha (the invecchiato tre anni che non contiene più teina) e occasionalmente il the mu (ricco di 15  erbe orientali, compreso il gingseng).

Si possono tuttavia utilizzare comunemente anche i piatti tradizionali della cucina povera mediterranea: pasta e fagioli, pasta e ceci, pasta con le fave, orecchiette con le cime di rapa, pasta con i broccoli e con ogni tipo di verdura, riso (integrale) con i carciofi, polenta (di mais e saraceno) con lenticchie e funghi, zuppa di farro, minestrone d’orzo, ribollita di pane e cavolo nero, pasta con le vongole, zuppa di pesce (il brodetto marchigiano o il caciucco toscano), e tutte le ricette siciliane di pesce azzurro.

CLIKKARE QUI PER CONSULTARE L'INTERO DOCUMENTO SCRITTO DAL Prof. Franco Berrino, Direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori.

Calcio negli alimenti e nei cibi più comuni (mg di calcio in 100 grammi di alimento)

Scarica il documento con l'elenco dei cibi e il relativo contenuto di Ca (calcio)
Calcio negli alimenti e nei cibi più com
Documento Adobe Acrobat 378.9 KB

 

  alimento (100 grammi) calcio mg
latte, vacca, in polvere, scremato 1323
grana 1169
parmigiano 1159
emmenthal 1145
latte, vacca, in polvere, parzialmente scremato 1124
groviera 1123
barretta al cocco ricoperta di cioccolato 1101
latte, vacca, in polvere, intero 1050
fontina 870
caciocavallo 860
provolone 720
pecorino 607
formaggio molle da tavola 604
salvia 600
stracchino 567
crescenza 557
brie 540
caciotta toscana 531
scamorza 512
taleggio 433
pepe nero 430
formaggino 430
gorgonzola 401
crescenza 400
cacioricotta, di capra 396
rosmarino 370
caciottina, mista 360
camembert 350
ricotta, bufala 340
tarassaco o dente di leone 316
rughetta o rucola 309
ricotta, vacca 296
latte, vacca, condensato zuccherato 293
storione, uova (caviale) 276
cioccolato, al latte 262
soia, secca 257
basilico 250
gelato confezionato, caffè 245
latte, vacca, evaporato, non zuccherato 240
mandorle, solci, secche 240
prezzemolo 220
farina, soia 210
menta 210
mozzarella, di bufala 210
wafer, ricoperto di cioccolato 200
latte, bufala 198
ostrica 186
sgombro o maccarello, in salamoia 185
latte, pecora 180
spinaci, surgelati 170
foglie di rapa 169
ricotta, pecora 166
fior di latte 162
mozzarella, di vacca 160
lenti colorate, ripiene di cioccolato 150
cicoria da taglio, coltivata 150
yogurt, greco, da latte, intero 150
nocciole, secche 150
panettone 149
acciuga o alice, fresca 148
calamaro, fresco 144
polpo 144
crema di nocciole e cacao 143
ceci, secchi, crudi 142
latte, capra 141
fagioli, secchi, crudi 135
yogurt magro bianco 135
fagioli cannellini, secchi, crudi 132
noci, fresche 131
pistacchi 131
agretti, crudi 131
panini, al latte 130
caffè, tostato 130
bieta, bollita 130
calamaro, surgelato 130
gamberi, sgusciati, surgelati 128
granchio, in scatola 128
latte, vacca, pastorizzato, scremato 125
yogurt, da latte, intero 125
yogurt, caprino 124
minestrone liofilizzato 120
latte parzialmente scremato Malga Paradiso 120
latte scremato con vitamine - Granarolo 120
latte, vacca, pastorizzato, parzialmente scremato 120
latte, vacca, UHT, intero 120
latte, vacca, UHT, parzialmente scremato 120
yogurt, da latte, parzialmente scremato 120
latte, vacca, pastorizzato, intero 119
uova, gallina, tuorlo 116
radicchio verde 115
aringa, sotto sale 112
crusca di frumento 110
grano saraceno 110
muesli 110
pane, al malto 110
pangrattato 110
gamberi, freschi 110
formaggio cremoso spalmabile 110
gelato confezionato, panna ricoperta di cioccolato fondente 109
biscotti, per l'infanzia 104
gelato confezionato, cono con panna e cioccolato 103
fagioli borlotti, secchi, crudi 102
broccoletti di rapa, crudi 97
gelato confezionato, cono con panna, scaglie di cioccolato e noccioline 96
cardi, crudi 96
caramelle, tipo mou 95
indivia 93
fave, secche, sgusciate 90
cozza o mitilo 88
carciofi, crudi 86
albicocche, disidratate 86
gelato confezionato, fior di latte 85
noci pecan 83
croissant 80
farina, avena 80
pane, segale 80
torrone alla mandorla 80
uva, secca 78
spinaci, crudi 78
panna o crema di latte 76
cornflakes 74
cicoria di campo, cruda 74
aragosta, bollita 74
biscotti, wafers 73
germe di frumento 72
cavolo broccolo verde ramoso, crudo 72
olive, da tavola conservate 70
datteri, secchi 69
mascarpone 68
bieta, cruda 67
albicocche, secche 67
gelato confezionato, biscotto con crema, zabaione e cioccolato 66
aringa, affumicata 66
salmone, in salamoia 66
boga 65
olive, verdi 64
arachidi, tostate 64
aringa, fresca 63
olive, nere 62
noci, secche 61
scorfano 61
ribes 60
canditi 60
riso, parboiled, crudo 60
cavolo cappuccio rosso 60
cavolo cappuccio verde, crudo 60
cavolo cappuccio verde, bollito 60
aragosta, cruda 60
prugne, secche 59
pasta di mandorle 59
merendine, tipo pan di spagna 58
ceci, secchi, bolliti 58
lenticchie, secche, crude 57
uova, anatra, intero 57
fagiolini, surgelati, bolliti 56
fette biscottate, normali 55
gelato confezionato, fior di latte, ricoperto di sorbetto alla fragola 55
fiocchi d'avena 54
porri, crudi 54
salsiccia, di suino, fresca, saltata in padella 53
lattuga a cappuccino 53
cannoli alla crema 52
sedano rapa 52
uova, oca, intero 52
cioccolato, fondente 51
cacao, amaro in polvere 51
cavoli di Bruxelles, crudi 51
cipolline, crude 51
uova, tacchina, intero 50
farina di castagne 50
arance 49
lamponi 49
piselli, secchi 48
germogli di soia 48
uova, gallina, intero 48
fagioli cannellini, secchi, bolliti 47
fagioli borlotti, secchi, bolliti 46
lattuga da taglio 46
merluzzo, bastoncini di pesce, impanati, surgelati 46
lupini, ammollati 45
piselli, freschi, crudi 45
salame, ungherese 45
finocchio, crudi 45
lattuga 45
anacardi 45
fagioli borlotti, freschi, crudi 44
carote, crude 44
cavolfiori, crudo 44
acciuga o alice, sott'olio 44
farro 43
ceci, in scatola, scolati 43
salame, cacciatore 43
fichi, freschi 43
cioccolato, al latte con nocciole 42
piselli, in scatola, scolati 42
mirtilli 41
pinoli 40
savoiardi 40
mortadella, di bovino e suino 40
rape, crude 40
farina, orzo 39
fagioli cannellin, in scatola, scolati 39
fiori di zucca 39
ravanelli 39
dentice, fresco 38
rombo 38
sgombro o maccarello, fresco 38
tonno, fresco 38
fagioli dall'occhio, secchi 37
merluzzo o nasello, surgelato, cotto al microonde 37
merluzzo o nasello, surgelato, cotto al forno 36
radicchio rosso 36
mora di rovo 36
frumento, tenero 35
fagiolini, freschi, crudi 35
cuore, suino 35
fragole 35
carpa 34
sarda 33
riso, integrale, crudo 32
salame, Milano 32
fagioli borlotti, in scatola, scolati 31
anguilla, di fiume 31
merluzzo, baccalà, ammollato 31
palombo 31
razza 31
tinca 31
sedano 31
clementine 31
frumento, duro 30
the, in foglie 30
aringa, marinata 30
dentice, surgelato 30
merluzzo o nasello, surgelato 30
orata, d'allevamento, fresca, filetti 30
spigola, d'allevamento, filetti 30
castagne, fresche 30
ciliegie, fresche 30
fichi d'india 30
mandaranci 30
lenticchie, secche, bollite 29
farina, frumento integrale 28
broccolo a testa, crudo 28
patatine, fritte (in busta) 28
uva, fresca 27
minestre in scatola, crema di pollo 27
lenticchie, in scatola, scolate 27
salmone, fresco 27
seppia 27
pomodori, conserva 27
fave, fresche, saltate in padella 26
vegetali misti surgelati: piselli, mais, 26
burro 25
pane, tipo integrale 25
salsa tomato ketchup 25
capocollo 25
asparagi, di bosco 25
asparagi, di campo, crudi 25
cipolle, crude 25
merluzzo o nasello, fresco 25
kiwi 25
crostata, con crema al cacao 24
riso, brillato, crudo 24
asparagi, di serra 24
tartufo, nero 24
merendine, tipo brioche 23
merendine, tipo pasta frolla 23
biscotti, secchi 22
babà al rhum 22
coniglio, intero, crudo 22
coniglio, intero, surgelato 22
pasta, all'uovo, secca, cruda 22
pasta, di semola, secca, cruda 22
pizza, con pomodoro 22
fave, fresche, crude 22
funghi porcini 22
pollo, ala, con pelle, cotta al forno 21
triglia 21
zucchine, crude 21
melone, d'inverno 21
margarina, 100% vegetale 20
pane, formato rosetta 20
pizza, bianca 20
pollo, intero, con pelle, al forno 20
pollo, sovracoscio, con pelle, cotto al forno 20
rana 20
piselli, surgelati 20
salsiccia, di suino, fresca, cruda 20
barbabietole rosse 20
zampone, confezionato precotto, bollito 20
anguilla, d'allevamento, filetti 20
luccio 20
spigola, selvatica 20
zucca gialla 20
  alimento (100 grammi) calcio mg
riso, parboiled, bollito 19
crostata, con marmellata di albicocche, confezionata 19
soia, salsa 19
paté, di fegato 19
salmone, affumicato 19
albicocche, sciroppate 19
melone, d'estate 19
farina, frumento tipo 0 18
marmellate, (normali e tipo frutta viva) 18
maionese 18
pollo, sovracoscio, senza pelle, cotto al forno 18
anguilla, marinata 18
cicoria witloof o indivia belga 18
peperoncini, piccanti 18
storione 18
pompelmo 17
farina, frumento tipo 00 17
miglio, decorticato 17
pane, tipo 0 17
merendine, farcite di latte 17
semola 17
minestre in scatola, crema di funghi 17
anguilla, di mare 17
funghi ovuli 17
peperoni, crudi 17
peperoni, rossi e gialli 17
ananas, fresco 17
anona 17
prosciutto crudo, di Parma 16
wurstel, saltato in padella 16
cervello, bovino 16
cetrioli 16
peperoni, verdi 16
pomodori, passata 16
albicocche, fresche 16
nespole 16
agnello. cotto al forno 15
bovino adulto, copertina di sotto 15
mais 15
gallina 15
pollo, fuso, senza pelle, cotto al forno 15
cotechino, confezionato precotto, bollito 15
polmone, bovino 15
amarene 15
arance, succo 15
orzo perlato 14
pane, tipo 00 14
pollo, ala, con pelle, cruda 14
vitello, filetto, crudo 14
aglio 14
wurstel, crudo 14
melanzane, crude 14
trota 14
limoni 14
limoni, succo 14
prugne, fresche 13
grissini 13
pane, tipo 1 13
lievito di birra, compresso 13
pollo, fuso, senza pelle, crudo 13
soia, latte 13
paté, di prosciutto 13
avocado 13
cocco, fresco 13
anatra domestica 12
maiale, leggero, coscio 12
pizza, con pomodoro e mozzarella 12
riso, integrale, bollito 12
tapioca 12
minestre in scatola, crema di cipolle 12
quaglia 12
salame, Brianza 12
milza, bovino 12
orata, surgelata 12
sogliola, fresca 12
pere, fresche, senza buccia 11
merendine, con marmellata 11
faraona, coscio, senza pelle, al forno 11
faraona, petto, senza pelle, al forno 11
minestre in scatola, crema di asparagi 11
tacchino, fesa, senza pelle, saltata in padella 11
coppa Parma 11
speck 11
cernia, surgelata 11
merluzzo o nasello, surgelato, filetti 11
patate, fritte 11
pomodori, da insalata 11
sogliola, surgelata 11
passiflora 10
uva, succo 10
agnello, crudo 10
bovino adulto, tagli anteriori 10
faraona, coscio, senza pelle, crudo 10
faraona, petto, senza pelle, crudo 10
riso, brillato, bollito 10
pollo, intero, senza pelle, al forno 10
pollo, intero, con pelle, arrosto (di ro 10
pollo, intero, senza pelle, arrosto (di rosticceria) 10
fecola di patate 10
pollo, sovracoscio, con pelle, crudo 10
pop corn 10
pancetta magretta 10
pancetta tesa 10
fegato, suino 10
patate, crude 10
patate, bollite, con buccia 10
patate, cotte al microonde 10
patate novelle 10
pomodori, succo 10
cornetti 9
capretto 9
maiale, leggero, bistecca, saltata in padella 9
torta margherita 9
mortadella, solo suino 9
cuore, bovino 9
cuore, equino 9
cuore, ovino 9
lingua, bovino 9
rene, bovino 9
pomodori, maturi 9
pomodori, pelati in scatola, frutti e su 9
pesche, fresche, senza buccia 8
succo di frutta (albicocca e pera) 8
faraona, coscio, con pelle, crudo 8
maiale, leggero, bistecca, cruda 8
maiale, pesante, coscio 8
pollo, intero, senza pelle, crudo 8
pollo, fuso, con pelle, cotto al forno 8
pollo, sovracoscio, senza pelle, crudo 8
tacchino, fesa, senza pelle, cruda 8
carne bovina in gelatina, in scatola 8
fegato, equino 8
fegato, ovino 8
trippa, bovino 8
patate, arrosto 8
loti o kaki 8
farina, riso 7
maiale, leggero, lombo 7
maiale, leggero, spalla 7
maiale, pesante, lombo 7
bresaola 7
fegato, bovino 7
tonno, sott'olio (sgocciolato) 7
banane 7
cocomero 7
mango 7
mele, fresche, senza buccia 7
uova, gallina, albume 7
farina, mais 6
bovino adulto, pancia, biancostato, punt 6
bovino adulto, spalla, muscolo, girello, 6
maiale, pesante, spalla 6
minestre in scatola, crema di pomodori 6
prosciutto cotto 6
funghi coltivati, prataioli, crudi 6
ananas, sciroppato 6
bovino adulto, geretto anteriore e poste 5
miele 5
pollo, intero, con pelle, crudo 5
bevanda tipo cola 5
pollo, petto, senza pelle, saltato in padella 5
funghi coltivati, prataioli, saltati in 5
patate, bollite, senza buccia 5
mele, fresche, golden 5
mele, fresche, renetta 5
bovino adulto, costata 4
bovino adulto, fesa 4
bovino adulto, filetto 4
bovino adulto, girello 4
bovino adulto, lombata 4
bovino adulto, noce 4
bovino adulto, scamone 4
bovino adulto, sottofesa 4
mais, dolce, in scatola, sgocciolato 4
bovino adulto, tagli posteriori 4
cavallo 4
pasta, di semola, secca, bollita 4
pollo, petto, senza pelle, crudo 4
pomodori, San Marzano 4
mele cotogne 4
pesche, sciroppate 3
gelato confezionato, sorbetto al limone 2
zucchero (saccarosio) 1
biscotti, alla soia 0
biscotti, frollini 0
lardo 0
biscotti, integrali 0
biscotti, integrali con soia 0
margarina, 2/3 di grassi animali e 1/3 di grassi vegetali 0
olii vegetali: oliva, soia, mais 0
olive, verdi in salamoia 0
olio, arachide 0
olio, cocco 0
olio, fegato di merluzzo 0
pesche, fresche, con buccia 0
olio, germe di grano 0
crackers, al formaggio 0
olio, girasole 0
crackers, alla soia 0
olio, mais 0
crackers, salati 0
olio, oliva 0
cracotte 0
olio, extravergine d'oliva 0
olio, palma 0
sego di bue 0
strutto o sugna 0
farina, frumento duro 0
caramelle, dure 0
farina, segale 0
fette biscottate, integrali 0
crostata, con marmellata 0
gelato confezionato, cacao 0
mais, amido 0
gelato confezionato, ghiacciolo all'arancio 0
miglio, intero 0
gelato confezionato, nocciola 0
gelato confezionato, panna 0
coniglio, intero, cotto 0
gelato confezionato, stracciatella 0
pane, azzimo 0
gelato confezionato, vaniglia 0
coniglio, coscio 0
gomme da masticare 0
fagiano 0
panini, all'olio 0
pasta, all'uovo, secca, bollita 0
aranciata 0
dadi da brodo 0
riso, soffiato, da prima colazione 0
pollo, fuso, con pelle, crudo 0
tortellini, freschi 0
tortellini, secchi 0
fagioli, secchi, bolliti 0
pappa reale 0
fagioli borlotti, freschi, bolliti 0
tacchino, intero, con pelle, crudo 0
soia, yogurt 0
tacchino, intero, senza pelle, crudo 0
vitello, filetto, saltato in padella 0
fave, secche 0
piselli, freschi, saltati in padella 0
prosciutto crudo, San Daniele 0
soia, isolato proteico 0
agretti, bolliti 0
asparagi, di campo, bolliti 0
big-burger, peso medio (191 grammi) 0
cheese-burger, peso medio (132 grammi) 0
hamburger, peso medio (111 grammi) 0
broccoletti di rapa, bolliti 0
coratella, agnello 0
broccolo a testa, bollito 0
coratella, vitello 0
carciofi, bolliti 0
carciofi, surgelati, crudi 0
cardi, bolliti 0
carote, bollite 0
cavolfiori, bolliti 0
cavoli di bruxelles, bolliti 0
cavolo broccolo verde ramoso, bollito 0
acciuga o alice, sotto sale 0
cavolo verza, crudo 0
cavolo verza, bollito 0
cicoria di campo, bollita 0
cipolle, bollite 0
cipolline, bollite 0
finocchi, bolliti 0
capitone 0
funghi coltivati, pleurotes, crudi 0
funghi coltivati, pleurotes, saltati 0
melanzane, saltate in padella 0
merluzzo, baccalà, secco 0
orata, selvatica, fresca, filetti 0
peperoni, saltati in padella 0
peperoni, gialli 0
sardine, fresche 0
sardine, fritte 0
porri, bolliti 0
rape, bollite 0
tonno, in salamoia (sgocciolato) 0
vongola 0
spinaci, bolliti 0
zucchine, crude, chiare 0
zucchine, crude, scure 0
zucchine, bollite 0
yogurt, da latte, scremato 0
caciotta, mista 0
caciotta romana, di pecora 0
caciottina, fresca 0
caciottina, vaccina 0
fiocchi di formaggio magro 0
melagrane 0
mele, fresche, con bucce 0
mele, fresche, deliziosa 0
mele, fresche, granny smith 0
robiola 0
mele, fresche, imperatore 0
uova, gallina, intero, alla coque o sodo 0

CONTENUTO DI COLESTEROLO DEI CIBI

Clickando sull'alimento si viene indirizzati sul sito http://www.valori-alimenti.com  dove si avrà una dettagliata descrizione della sostanza.

Tutti i valori si riferiscono a 100 grammi di alimento

Alimenti Quantità di Colesterolo
Cervello di vitello, cotto 3100 mg
Cervello di maiale 2195 mg
Uovo, tuorlo essiccato 2052 mg
Cervello di vitello, crudo 1590 mg
Uovo, in polvere 1507 mg
Uovo, tuorlo 1085 mg
Uovo di tacchino 933 mg
Uova di anatra 884 mg
Uovo di oca 852 mg
Uova di quaglia 844 mg
Olio di sardine 710 mg
Caviale 588 mg
Uovo, sostituto in polvere 572 mg
Olio di fegato di merluzzo 570 mg
Fegato d'oca 515 mg
Carne di anatra, cruda 515 mg
Olio di salmone 485 mg
Uova di pesce, disidratate 479 mg
Uova di coregone 439 mg
Cappone di pollo, bollito 434 mg
Uovo di gallina, fritto 401 mg
Pate di pollo, in scatola 391 mg
Carne di leone marino, interiora 390 mg
Fegato di alce, brasato 389 mg
Uova di pesce 374 mg
Uovo di gallina, intero, sodo o alla coque 373 mg
Uovo di gallina, intero 372 mg
Fegato di ovino, crudo 371 mg
Uovo in camicia 370 mg
Rene di vitello 364 mg
Milza di maiale 363 mg
Fegatini di pollo 345 mg
Milza di vitello 340 mg
Fegato di vitello 334 mg
Fegato di tacchino 331 mg
Polmone di maiale 320 mg
Rene di maiale 319 mg
Omelette 313 mg
Fegato di suino 301 mg
Cosciotti di pollo, crudi 292 mg
Uovo strapazzato 277 mg
Carne di coregone 266 mg
Calamaro, cotto 260 mg
Gamberetti, in barattolo 252 mg
Cuore di pollo bollito 242 mg
Calamaro 233 mg
Polmone di vitello 229 mg
Seppia in umido 224 mg
Stomaco di maiale 223 mg
Savoiardi 221 mg
Burro 215 mg
Burro senza sale 215 mg
Gambero, cotto 211 mg
Pancreas di maiale 193 mg
Croissant salato con uova e formaggio 170 mg
Zuccotto fatto in casa 170 mg
Croissant salato con uova, pancetta e formaggio 167 mg
Anguilla, cotta 161 mg
Trippa di manzo, bollita 157 mg
Salmone rosso, affumicato 155 mg
Frattaglie di maiale 154 mg
Merluzzo sotto sale 152 mg
Pate d'oca, affumicato, in scatola 150 mg
Pate di fegato affumicato 150 mg
Cuore di tacchino 147 mg
Aragosta, cotta 146 mg
Spalla e coscia di vitello, cotto 145 mg
Sardine sottolio 142 mg
Mousse al cioccolato 140 mg
Gambero, impanato e fritto 138 mg
Gambero, in umido 137 mg
Cuore di pollo 136 mg
Cuore di ovino, crudo 135 mg
Fesa di vitello, brasato 135 mg
Croissant salato con uova, salsa e formaggio 135 mg
Astice, cotto 133 mg
Cuore di suino 131 mg
Mortadella di suino 129 mg
Aragosta 127 mg
Eclairs con glassa al cioccolato 127 mg
Ossobuco di manzo, cotto 126 mg
Gamberetti crudi 126 mg
Spalla di vitello, cotta 126 mg
Anguilla 126 mg
Lonza di vitello, brasato 125 mg
Coniglio in fricassea 123 mg
Trippa di manzo, cruda 122 mg
Costine di maiale, brasate 121 mg
Salame al sangue 120 mg
Scamone di vitello, cotto 118 mg
Spinaci gratinati, surgelati 118 mg
Biscotti al burro 117 mg
Pancetta di maiale, al microonde 117 mg
Fontina 116 mg
Spalla di agnello, cotta 116 mg
Petto di vitello cotto, senza osso 116 mg
Carne di piccione cotta 116 mg
Pane francese, fatto in casa 116 mg
Pesce persico, cotto 115 mg
Formaggio gouda 114 mg
Astice 114 mg
Agnello, carne grassa, cotta 114 mg
Pasticiccini danesi alla frutta 114 mg
Pancetta di maiale, saltata in padella 113 mg
Seppia 112 mg
Cervo, cotto, arrosto 112 mg
Bocconcini di pollo fritti 112 mg
Groviera 110 mg
Pancetta di maiale, cotta 110 mg
Bistecca di vitello, cotta 110 mg
Crema di formaggio 110 mg
Pancetta di maiale, basso contenuto di sodio 110 mg
Pancetta di maiale, basso contenuto di sodio 110 mg
Grana 109 mg
Sego di bue 109 mg
Carne di montone, arrosto 109 mg
Lombata di vitello, cotta 108 mg
Agnello, coscia e spalla, grassa, brasata 108 mg
Carne di caribù, cotta (Alaska) 107 mg
Pancetta di maiale, arrosto 107 mg
Gambero 107 mg
Coscia di agnello, cotta 106 mg
Cosciotto di agnello, magro, cotto 106 mg
Punta di petto di manzo, semi grassa, brasato 106 mg
Burro light, con sale aggiunto 106 mg
Burro light, senza sale aggiunto 106 mg
Cheddar 105 mg
Pate di tartufo 105 mg
Pecorino 104 mg
Cuore di vitello 104 mg
Toffee 104 mg
Cosciotto di agnello, brasato 104 mg
Spalla macinata di manzo, cotta 104 mg
Fesa di vitello, cotta 103 mg
Lonza di vitello, arrosto 103 mg
Fesa di vitello, arrosto 103 mg
Cappone di pollo, arrosto 103 mg
Formaggio tilsit 102 mg
Ali di tacchino arrosto 102 mg
Grasso di montone 102 mg
Grasso di tacchino 102 mg
Zuccotto confezionato 102 mg
Gallina con pelle 101 mg
Lingua di maiale 101 mg
Lombo di agnello, cotto 100 mg
Grasso di anatra 100 mg
Grasso di oca 100 mg
Costolette di agnello, cotte 99 mg
Lombata di agnello arrosto, carne magra, alla griglia 99 mg
Costarella di agnello brasata, magra 98 mg
Latte in polvere intero 97 mg
Coda di maiale 97 mg
Pancetta di maiale, grassa 97 mg
Fiorentina di manzo, cotta 97 mg
Costolette di agnello, arrosto 97 mg
Spalla di agnello, alla griglia 97 mg
Granchio, in barattolo 97 mg
Costolette di agnello, magre, arrosto 96 mg
Agnello, carne magra, cotta 96 mg
Carne d'oca arrosto 96 mg
Polipo, in umido 96 mg
Lardo 95 mg
Piccione 95 mg
Carne di antilope, cruda 95 mg
Spalla di agnello, magra, alla griglia 95 mg
Petto di vitello cotto 95 mg
Pancetta 95 mg
Sgombro, sotto sale 95 mg
Salmone esiccato 95 mg
Coscia di maiale, arrosto 94 mg
Snack salato uova e pancetta, per l'infanzia 94 mg
Carne macinata di maiale, cotta 94 mg
Orecchie di mare, fritte 94 mg
Petto di manzo, brasato 93 mg
Lombata di agnello, magra, arrosto 93 mg
Punta di petto di manzo, magra, brasato 93 mg
Macinato di tacchino cotto 93 mg
Formaggio svizzero 92 mg
Salsiccia di tacchino, cotta 92 mg
Spalla di agnello, arrosto 92 mg
Cosciotto di agnello, arrosto 92 mg
Spalla di agnello arrosto, grassa 92 mg
Spalla di agnello, magra, arrosto 91 mg
Gelato fior di latte 91 mg
Costarella di agnello brasata, grassa 91 mg
Spalla di agnello arrosto, magra 91 mg
Punta di petto di manzo, semi grassa, cruda 91 mg
Carne d'oca, con pelle arrosto 91 mg
Formaggio roquefort 90 mg
Piccione giovane 90 mg
Coscia di tacchino arrosto 90 mg
Spalla di maiale, arrosto 90 mg
Spalla di maiale, magra, arrosto 90 mg
Guanciale di maiale 90 mg
Salame, tipo Milano 90 mg
Pesce persico 90 mg
Creme caramel 90 mg
Agnello, carne grassa, cruda 90 mg
Agnello, coscia e spalla, grassa, grigliata 90 mg
Cosciotto di agnello, arrosto 90 mg
Aragosta, in umido 90 mg
Pesce persico dell'Atlantico 90 mg
Emmenthal 89 mg
Formaggio greco, feta 89 mg
Coscio di pollo arrosto 89 mg
Lombata di maiale cotta 89 mg
Controfiletto di agnello, brasato 89 mg
Costarella di manzo, cotta 89 mg
Pollo fritto 89 mg
Carne di fagiano, cotta 89 mg
Petto di fagiano, cotto 89 mg
Parmigiano grattugiato 88 mg
Zampa di maiale 88 mg
Filetto di manzo, cotto 88 mg
Margarina, grassi animali e vegetali 88 mg
Controfiletto di agnello, arrosto 88 mg
Pastella di pollo 88 mg
Pollo arrosto 88 mg
Lombo di maiale, magro, brasato 87 mg
Spalla di vitello, cruda 87 mg
Lombata di agnello arrosto, carne grassa 87 mg
Cappone di pollo, crudo 87 mg
Grasso di maiale 86 mg
Lombo di maiale, brasato 86 mg
Carne di manzo sotto sale, in scatola 86 mg
Coniglio, cucinato in umido 86 mg
Carne di manzo macinata, magra, cotta 86 mg
Carne di pollo macinata, cruda 86 mg
Quaglia cotta 86 mg
Luccio 86 mg
Petto di pollo arrosto 85 mg
Ali di pollo arrosto 85 mg
Fiorentina di manzo, cruda 85 mg
Alici o acciughe sott'olio 85 mg
Aliotide 85 mg
Cervo, carne cruda 85 mg
Ossobuco di agnello, brasato 85 mg
Controfiletto di manzo, carne scelta, arrosto 85 mg
Costarella di manzo, arrosto 85 mg
Fiorentina di manzo arrosto, carne scelta, semigrassa 85 mg
Fiorentina di manzo arrosto, semigrassa 85 mg
Grasso di pollo 85 mg
Torta al caffè 85 mg
Salsiccia fresca di maiale, cotta 84 mg
Grasso di maiale cotto 84 mg
Carpa, cotta 84 mg
Vitello, coscia e spalla, cruda 84 mg
Carne di tacchino e salsa di suino 84 mg
Zampe di gallina, bollite 84 mg
Carne di anatra, arrosto 84 mg
Carne d'oca, cruda 84 mg
Lombo di maiale, arrosto 83 mg
Lombo di maiale, magro, arrosto 83 mg
Trota di mare 83 mg
Controfiletto di manzo, carne mista, arrosto 83 mg
Salsiccia di bovino, precotta 83 mg
Carne di struzzo, cotta 83 mg
Macinato di struzzo bollito 83 mg
Tacchino arrosto 82 mg
Lombo di maiale cotto 82 mg
Lombo di maiale, magro, impanato e fritto 82 mg
Aringa affumicata 82 mg
Bistecca di vitello, cruda 82 mg
Coniglio, arrosto 82 mg
Salsiccia di bovino, cotta 82 mg
Pane francese, congelato 82 mg
Ali di tacchino 81 mg
Lombo di maiale magro cotto 81 mg
Lonza di maiale 81 mg
Bistecca di manzo alla griglia 81 mg
Lepre, carne cruda 81 mg
Carne di caribù, cruda (Alaska) 81 mg
Oca 80 mg
Lombo di maiale, senza osso, arrosto 80 mg
Costine di maiale 80 mg
Storione, affumicato 80 mg
Costarelle di agnello, brasato 80 mg
Costarelle di agnello, arrosto 80 mg
Controfiletto di manzo, magra, arrosto 80 mg
Salame di maiale, italiano 80 mg
Coscia di fagiano 80 mg
Carne di tricheco, cruda 80 mg
Branzino 80 mg
Caciotta di pecora 79 mg
Lombo di maiale, senza osso, magro, arrosto 79 mg
Ostriche, cotte 79 mg
Scamone di vitello, crudo 79 mg
Vitellone (macell. 12 mesi), magra 79 mg
Bresaola 79 mg
Carne di manzo esiccata 79 mg
Mozzarella da latte intero 79 mg
Lombo di maiale, alla griglia 78 mg
Lombo di maiale, magro, alla griglia 78 mg
Costolette di maiale cotte 78 mg
Costolette di maiale magre cotte 78 mg
Carne di manzo adulto semigrassa, cruda 78 mg
Pesce spada, cotto 78 mg
Fesa di vitello, cruda 78 mg
Vitellone (macell. 12 mesi), grassa 78 mg
Fette biscottate 78 mg
Carne di manzo, semigrassa, cruda 78 mg
Carne di manzo macinata, semigrassa, cotta 78 mg
Pollo in umido 78 mg
Anatra domestica 77 mg
Eglefino, affumicato 77 mg
Aringa, cotta 77 mg
Storione, cotto 77 mg
Carne di cinghiale, arrosto 77 mg
Aringa del Pacifico 77 mg
Bottatrice, cotta 77 mg
Quaglia 76 mg
Coscia di tacchino 76 mg
Salsiccia di suino fresca, cruda 76 mg
Costolette di agnello, crude 76 mg
Fianchetto di manzo, cotto 76 mg
Sgombro 76 mg
Gorgonzola 75 mg
Pollo arrosto (solo carne) 75 mg
Salsiccia di tacchino, fresca, cruda 75 mg
Sgombro, cotto 75 mg
Ossobuco di manzo, crudo 75 mg
Carne di manzo macinata, semigrassa, cruda 75 mg
Carne di capretto, arrosto 75 mg
Cappone di pollo con pelle 75 mg
Aringa americana 75 mg
Caciotta fresca 74 mg
Faraona coscia 74 mg
Lombo di agnello, crudo 74 mg
Costolette di agnello, magre, crude 74 mg
Lombata di manzo, carne scelta, cotta 74 mg
Maiale magro, coscia 73 mg
Filetto di maiale cotto 73 mg
Lombo di maiale, senza osso, alla griglia 73 mg
Costarella di manzo, prima scelta, semigrassa, cruda 73 mg
Carne di struzzo, cruda 73 mg
Petto di tacchino arrosto 72 mg
Pancia di maiale 72 mg
Lombo di maiale, senza osso, brasato 72 mg
Lombo di maiale, senza osso, magro, alla griglia 72 mg
Cotechino 72 mg
Coscia di agnello, cruda 72 mg
Spalla di agnello, semigrassa, cruda 72 mg
Cosciotto di agnello, magro 72 mg
Lombata di agnello, magra, cruda 72 mg
Carne macinata di maiale 72 mg
Fagiano 71 mg
Tacchino coscia 71 mg
Salsiccia fresca di bovino e suino, cotta 71 mg
Lombo di maiale, senza osso, magro, brasato 71 mg
Spalla di maiale 71 mg
Fianchetto di manzo, brasato 71 mg
Pollack 71 mg
Spalla di agnello, magra, cruda 71 mg
Spalla macinata di manzo, cruda 71 mg
Lombata di manzo, cotta 71 mg
Carne macinata di struzzo, cruda 71 mg
Pesce gatto, impanato, fritto 71 mg
Salsicce polacche di maiale 70 mg
Lombata di maiale 70 mg
Sgombro o maccarello 70 mg
Sperlano 70 mg
Trota, cotta 70 mg
Carne di bisonte, cruda 70 mg
Filetto di manzo, crudo 70 mg
Agnello, carne magra, cruda 70 mg
Quaglia (solo carne) cruda 70 mg
Carne di alce, pasticcio 70 mg
Aragosta 70 mg
Provolone 69 mg
Lombata di maiale magra 69 mg
Pizzelle 69 mg
Macinato di tacchino crudo 69 mg
Parmigiano 68 mg
Tacchino 68 mg
Coscio di maiale, magro 68 mg
Pancetta di maiale 68 mg
Ciccioli 68 mg
Fianchetto di manzo, crudo 68 mg
Spigola, cruda 68 mg
Carne di manzo macinata, magra, cruda 68 mg
Carne di cavallo, arrosto 68 mg
Controfiletto di manzo, carne scelta, cruda 68 mg
Lombata di manzo, carne scelta, cruda 68 mg
Insalata di patate 68 mg
Lombo di maiale, senza osso 67 mg
Spalla di maiale, magra 67 mg
Croissant, al burro 67 mg
Cornetto al burro 67 mg
Salsicce lunghe di maiale, kielbasa 66 mg
Lombo di maiale, senza osso, magro 66 mg
Carpa 66 mg
Eglefino, cotto 66 mg
Pesce spada 66 mg
Pesce gatto, cotto 66 mg
Carne di manzo, semigrassa, cotta 66 mg
Carne di fagiano, cruda (solo carne) 66 mg
Leone marino, carne grassa 66 mg
Tacchino petto 65 mg
Filetto di maiale 65 mg
Bistecca di manzo, cotta 65 mg
Spezzatino di agnello, crudo 65 mg
Ossobuco di agnello, grasso, brasato 65 mg
Controfiletto di manzo, carne magra, cruda 65 mg
Conchiglia di strombo 65 mg
Fior di latte 64 mg
Mozzarella 64 mg
Capocollo di suino 64 mg
Merluzzo nero, affumicato 64 mg
Agnello, carne cruda 64 mg
Lombata di manzo, cruda 64 mg
Leone marino, carne mista 64 mg
Gallina 63 mg
Lombo di maiale senza osso 63 mg
Lombo di maiale 63 mg
Cefalo muggine, cotto 63 mg
Sarda 63 mg
Salmone atlantico, cotto 63 mg
Salmone, cotto 63 mg
Petto di tacchino 62 mg
Petto di manzo, crudo 62 mg
Bistecca di manzo t-bone, cotta 62 mg
Rombo, cotto 62 mg
Carne di bisonte, magra, cruda 62 mg
Lingua di vitello 62 mg
Fianchetto di manzo, magro, crudo 62 mg
Formaggio messicano 62 mg
Salsiccia di suino secca 61 mg
Crema di prosciutto e formaggio, da spalmare 61 mg
Sardine al pomodoro, in barattolo 61 mg
Wurstel larghi viennesi, crudi 60 mg
Alici o acciughe 60 mg
Bottatrice 60 mg
Halibut, cotto 60 mg
Aringa dell'Atlantico 60 mg
Storione 60 mg
Sgombro sott'olio 60 mg
Coregone 60 mg
Eggnog, bevanda alcolica allo zabaione 59 mg
Lombo di maiale magro 59 mg
Lombo di maiale, magro 59 mg
Prosciutto affumicato 59 mg
Pesce lupo, cotto 59 mg
Pesce azzurro 59 mg
Bocconcini di squalo, frittura 59 mg
Costolette di maiale 58 mg
Liquore alla crema di caffe 58 mg
Pesce gatto 58 mg
Petto di fagiano, crudo 58 mg
Quaglia cruda 58 mg
Trota 58 mg
Pancake al burro 58 mg
Ali di pollo, crude 57 mg
Bistecca di manzo t-bone, cruda 57 mg
Capretto, carne cruda 57 mg
Coniglio, carne cruda 57 mg
Merluzzo, cotto 57 mg
Salmone in umido 57 mg
Cornetto al formaggio 57 mg
Bombolone al cioccolato, zuccherato o glassato 57 mg
Mortadella di bovino e suino 56 mg
Costolette di maiale magre 56 mg
Prosciutto crudo 56 mg
Carne di pollo, crema da spalmare 56 mg
Burrito con carne, formaggio e chili piccante 56 mg
Sogliola, cotta 56 mg
Cozze, cotte 56 mg
Pane all'uovo, tostato 56 mg
Pancake ai mirtilli 56 mg
Merluzzo dell'Atlantico, cotto 55 mg
Salmone dell'Atlantico 55 mg
Alce, carne cruda 55 mg
Cheesecake 55 mg
Chicken mcnuggets 55 mg
Salmone rosa, disidratato 55 mg
Ostriche, in barattolo 55 mg
Petto di manzo, sottosale 54 mg
Eglefino 54 mg
Mozzarella per pizza 54 mg
Carne di alce, cruda 54 mg
Crema di formaggio, a basso contenuto di grassi 54 mg
Tartufi dolci 53 mg
Chili con carne 53 mg
Granchio, in umido 53 mg
Spigola 53 mg
Prosciutto crudo magro 52 mg
Latterini 52 mg
Cavallo, carne cruda 52 mg
Ricotta di pecora 51 mg
Squalo 51 mg
Pane all'uovo 51 mg
Wafer alla vaniglia, dietetici 51 mg
Wafer alla vaniglia, dietetici 51 mg
Luccio, cotto 50 mg
Cosce di rana 50 mg
Lumaca di mare 50 mg
Tartaruga 50 mg
Crocchette di pollo 50 mg
Pollo in scatola, senza brodo 50 mg
Salmone 50 mg
Halibut 49 mg
Cefalo muggine 49 mg
Merluzzo nero 49 mg
Triglia 49 mg
Tonno, cotto 49 mg
Carne di prosciutto da spalmare 49 mg
Budino al limone 49 mg
Rombo 48 mg
Polipo 48 mg
Double cheeseburger, McDonald's 48 mg
Petto di tacchino, magra, al pepe e limone 48 mg
Tonno pinne gialle, cotto 47 mg
Double whopper con formaggio, Burger King 47 mg
Merluzzo 47 mg
Cernia, cotto 47 mg
Tonno 47 mg
Formaggio morbido di capra 46 mg
Wurstel viennesi, crudi 46 mg
Pesce lupo 46 mg
Carne di bufalo, cruda 46 mg
Double whopper senza formaggio, Burger King 46 mg
Panino con insalata, maionese, formaggio, pomodoro, pollo e pancetta 46 mg
Ippoglosso 46 mg
Salmone rosa 46 mg
Pasticiccini danesi alle noci 46 mg
Fonduta di formaggio 45 mg
Sogliola 45 mg
Hotdog 45 mg
Cheeseburger, Burger King 45 mg
Cosciotti di pollo, carne tenera, cotta al microonde 45 mg
Bocconcini di pollo 45 mg
Gelato alla vaniglia 44 mg
Cosciotti di pollo, carne tenera, cotta al fornello 44 mg
Chicken McNuggets, bocconcini di pollo, McDonald's 44 mg
Bevanda istantanea al cioccolato, senza zucchero 44 mg
Merluzzo, nasello 43 mg
Carne di tacchino 43 mg
Bocconcini di pollo cotti 43 mg
Tortellini ripieni al formaggio 42 mg
Granchio 42 mg
Torta al cioccolato 42 mg
Torta ciliegia e cioccolato 42 mg
Torta alla zucca, fatta in casa 42 mg
Pasta all'uovo, cotta 41 mg
Cheeseburger 41 mg
Cosciotti di pollo, carne tenera, cruda 41 mg
Carne di polipo 41 mg
Capasanta, cotta 41 mg
Ostriche 40 mg
Pasticiccini danesi al limone 40 mg
Pasticiccini danesi al lampone 40 mg
Luccio dei mari del nord 39 mg
Tonno, pinna gialla 39 mg
Muffin 39 mg
Tonno, pinna blu 38 mg
Dessert vaniglia e crema, per l'infanzia 38 mg
Salsa di formaggio 38 mg
Epinefolo 37 mg
Cernia 37 mg
Dentice 37 mg
Torta alla crema 37 mg
Petto di pollo, magro 36 mg
Big mac, McDonald's 36 mg
Whopper con formaggio, Burger King 36 mg
Bocconcini di pollo crudi 36 mg
Gamberetti 36 mg
Hamburger con pesce e salsa tartara 35 mg
Cheeseburger, McDonald's 35 mg
Hamburger, Burger King 35 mg
Formaggio svizzero, basso contenuto di grassi 35 mg
Latte condensato zuccherato 34 mg
Carne di manzo in gelatina, in scatola 34 mg
Gelato al cioccolato 34 mg
Panino di pollo e formaggio 34 mg
Hamburger con pollo 33 mg
Hamburger, fast food 33 mg
Big tasty, McDonald's 33 mg
Tagliolini all'uovo con spinaci, cotti 33 mg
Ciambelle, zuccherate o glassate 32 mg
Ricotta 31 mg
Chicken whopper, Burger King 31 mg
Big tasty senza maionese, McDonald's 31 mg
Milkshake alla vaniglia, Burger King 31 mg
Chicken Sandwich, Burger King 31 mg
Cornetto alla mela 31 mg
Surimi 30 mg
Tonno in salamoia, sgocciolato 30 mg
Vongole 30 mg
Whopper senza formaggio, Burger King 30 mg
Salsa di pollo, crema da spalmare 30 mg
Polpette di pesce 30 mg
Bombolone lievitato al miele, con glassa 30 mg
Latte non zuccherato 29 mg
Gelato alla fragola 29 mg
Tagliolini, con uova, cotti 29 mg
Tagliolini all'uovo, cotti, senza sale aggiunto 29 mg
Torta al formaggio 29 mg
Crostata alla banana 29 mg
Cozze 28 mg
Filet-o-fish, McDonald's 28 mg
Latte di pecora 27 mg
Hamburger, McDonald's 27 mg
Barretta al caramello 27 mg
Burrito con carne e chili piccante 27 mg
Snack gelato al gusto di pesce (Alaska) 26 mg
Torta alla zucca, confezionata 26 mg
Torta alla zucca, confezionata 26 mg
Filet-o-fish senza salsa tartara, McDonald's 25 mg
Marshmallow al cioccolato 25 mg
Capasanta 24 mg
Hamburger con salse e condimenti 24 mg
Caesar salad pollo alla piastra, McDonald's 24 mg
Maionese, basso contenuto di sodio 24 mg
Ciambella all'uovo 24 mg
Bombolone lievitato alla crema 24 mg
Salsa di tacchino 24 mg
Frullato alla vaniglia, fast- food 23 mg
Salmone affumicato 23 mg
Cioccolato al latte 23 mg
Cioccolato al latte, con cereali 23 mg
Marshmallow al cioccolato e nocciole 23 mg
Salmone affumicato, stagionato 23 mg
Pasticiccini danesi al formaggio 23 mg
Crostata al cocco 23 mg
Zuppa di formaggio 23 mg
Biscotti con la marmellata 22 mg
Torta all'ananas 22 mg
Salsiccia di tacchino, suino e bovino, affumicata 21 mg
Pancake, con burro 21 mg
Cioccolato bianco 21 mg
Burrito con fagioli e carne 21 mg
Cioccolata dietetica 21 mg
Pasticcio di carne e verdure, surgelato 21 mg
Chili, senza fagioli, in barattolo 21 mg
Pasticiccini danesi alla cannella 21 mg
Latte in polvere scremato 20 mg
Stufato di ghiande 20 mg
Cioccolato al latte con caffè 20 mg
Bombolone, senza ripieno, zuccherato o glassato 20 mg
Latte di bufala 19 mg
Cioccolato al latte, con mandorle 19 mg
Tonno sottolio, sgocciolato 18 mg
Tonno sottolio, senza sale 18 mg
Pane irlandese con bicarbonato di sodio 18 mg
Caesar salad pollo croccante, McDonald's 18 mg
Mozzarella light 18 mg
Carne di capriolo 18 mg
Pancake congelato 18 mg
Brownie 17 mg
Anelli di cipolla fritti 17 mg
Burrito con fagioli e chili 16 mg
McFlurry, McDonald's 16 mg
Sundae al caramello 16 mg
Pasticcio di tacchino, surgelato 16 mg
Burrito con fagioli e formaggio 15 mg
Patate gratinate, con latte e burro 15 mg
Patate gratinate, con margarina 15 mg
Latte uht intero 14 mg
Latte umano 14 mg
M&m's, con cioccolato al latte 14 mg
Sundae alla fragola 14 mg
Tacchino ripieno, con verdure, cotto al microonde 14 mg
Yogurt da latte intero 13 mg
Frullato al cioccolato, fast-food 13 mg
Aringa marinata 13 mg
Crunch, nestle 13 mg
Snickers 13 mg
Sundae al cioccolato, McDonald's 13 mg
Porzione di carne e cavoli, per l'infanzia 13 mg
Yogurt freddo al cioccolato 13 mg
Spezzatino in scatola 13 mg
Chili e fagioli, in barattolo 13 mg
Chili con carne e fagioli, in barattolo 13 mg
Cracker al formaggio 13 mg
Zuppa di pollo 13 mg
Zuppa di pesce (Alaska) 12 mg
Biscotti secchi, per l'infanzia 12 mg
Porzione di carne e verdure, per l'infanzia 12 mg
Bevanda istantanea al cioccolato 12 mg
Crema di formaggio, senza grassi 12 mg
Milkshake alla vaniglia 12 mg
Zuppa di patate 12 mg
Crema di cipolle 12 mg
Latte di capra 11 mg
Pure di patate 11 mg
Frullato alla fragola, fast food 11 mg
Kit kat 11 mg
Fiocchi d'avena e latte intero, per l'infanzia 11 mg
Pollo e patate, per l'infanzia 11 mg
Milkshake al cioccolato 11 mg
Cracker al latte 11 mg
Popcorn al formaggio 11 mg
Crema di sedano 11 mg
Latte intero 10 mg
Snack gelato al gusto di pesce con olio di foca (Alaska) 10 mg
Orzo e cereali con latte intero, per l'infanzia 10 mg
Cereali alla banana con latte intero, per l'infanzia 10 mg
Riso e cereali con latte intero, per l'infanzia 10 mg
Dessert vaniglia e ciliegia, per l'infanzia 10 mg
Salsa di carne di suino 10 mg
Ciambelle 9 mg
Milky way 9 mg
Sciroppo alla cioccolata con latte intero 9 mg
Caramella con burro e zucchero 9 mg
Cioccolato al latte con arachidi 9 mg
Burrito, fagioli e carne, cotto al microonde 9 mg
Spaghetti al ragù, in barattolo 9 mg
Pasta al ragù, in barattolo 9 mg
Pasta corta, al pomodoro in barattolo 9 mg
M&m's, con arachidi 8 mg
Burrito, fagioli e carne, surgelato 8 mg
Burrito carne e fagioli, dolce, surgelato 8 mg
Biscotti, per l'infanzia 7 mg
Snack di mais al formaggio 7 mg
Caramelle dure 7 mg
Twix 7 mg
Carne di pollo e verdure, per l'infanzia 7 mg
Carne di manzo e verdure, per l'infanzia 7 mg
Fagioli precotti in scatola, con carne di maiale e salsa di pomodoro 7 mg
Fagioli precotti in scatola, con carne di maiale e salsa dolce 7 mg
Fagioli precotti in scatola, con carne di maiale 7 mg
Maccheroni al ragù 7 mg
Torta di caffè alla frutta 7 mg
Barretta cioccolato al latte, dietetica 7 mg
Siero di latte, dolce, evaporato 6 mg
Strudel di mele 6 mg
Barretta di latte e cereali 6 mg
Dessert allo yogurt, gusto mela, per l'infanzia 6 mg
Maccheroncini al formaggio, per l'infanzia 6 mg
Spaghetti al ragù 6 mg
Maccheroni al formaggio, in barattolo 6 mg
Zuppa di manzo e funghi 6 mg
Zuppa di pollo e funghi 6 mg
Latte di vacca uht parzialmente scremato 5 mg
Yogurt aromatizzato con frutta 5 mg
Popcorn caramellati 5 mg
Hamburger di soia 5 mg
Porzione di carne e mela, per l'infanzia 5 mg
Crema di spinaci, per l'infanzia 5 mg
Barretta croccante al burro di arachidi 5 mg
Yogurt alla vaniglia 5 mg
Medusa, sotto sale 5 mg
Torta alla frutta 5 mg
Latte parzialmente scremato 4 mg
Biscotti alla frutta, per l'infanzia 4 mg
Dessert con yogurt gusto pesca, per l'infanzia 4 mg
Zuppa di pollo, per l'infanzia 4 mg
Maccheroncini al ragù, per l'infanzia 4 mg
Riso e tacchino, per l'infanzia 4 mg
Carne di tacchino e verdure, per l'infanzia 4 mg
Condimento con pancetta e pomodoro 4 mg
Raviolini di carne al ragù 4 mg
Zuppa di pollo e verdure 4 mg
Crema di asparagi 4 mg
Zuppa di tacchino 4 mg
Siero di latte, acido, evaporato 3 mg
Cioccolato al latte con uvette 3 mg
Burrito, fagioli e formaggio, cotto al microonde 3 mg
Vongole, in barattolo 3 mg
Biscotti fatti in casa 3 mg
Salsa di carne 3 mg
Zuppa fagioli e pancetta 3 mg
Zuppa di lenticchie e prosciutto 3 mg
Siero di latte, dolce, fluido 2 mg
Latte scremato 2 mg
Yogurt da latte parzialmente scremato 2 mg
Cappuccino istantaneo in polvere, zuccherato 2 mg
Biscotti prima colazione 2 mg
Wafer al cioccolato 2 mg
Biscotti della fortuna 2 mg
Burrito con fagioli 2 mg
Yogurt freddo alla vaniglia 2 mg
Purè di patate 2 mg
Spaghetti pomodoro e formaggio 2 mg
Salsa di pollo 2 mg
Salsa di cipolle 2 mg
Crema di verdure 2 mg
Minestrone in barattolo 2 mg
Siero di latte, acido, fluido 1 mg
Sorbetto all'arancia 1 mg
Topping al caramello 1 mg
Bevanda al malto e cioccolato 1 mg
Barretta ai cereali con frutta, per l'infanzia 1 mg
Carruba dolce, senza zucchero 1 mg
Sciroppo di cioccolato 1 mg
Yogurt al cioccolato 1 mg
Pasta al pomodoro, in barattolo 1 mg
Biscotti da forno, al burro 1 mg
Pane grattuggiato 1 mg
Zuppa di fagioli e carne di suino 1 mg
Crema di pollo 1 mg
Uovo di gallina, albume 0 mg
Polvere di albume 0 mg
Pimento 0 mg
Semi di anice 0 mg
Basilico essiccato 0 mg
Alloro 0 mg
Cardamomo 0 mg
Semi di sedano 0 mg
Cerfoglio secco 0 mg
Peperoncino in polvere 0 mg
Chiodi di garofano 0 mg
Foglie di coriandolo secche 0 mg
Semi di coriandolo 0 mg
Semi di cumino 0 mg
Curry in polvere 0 mg
Semi di aneto 0 mg
Aneto in polvere 0 mg
Semi di finocchio 0 mg
Fieno greco 0 mg
Aglio in polvere 0 mg
Zenzero macinato 0 mg
Macis 0 mg
Maggiorana, essiccata 0 mg
Semi di senape 0 mg
Noce moscata 0 mg
Cipolla in polvere 0 mg
Origano 0 mg
Paprika 0 mg
Prezzemolo secco 0 mg
Pepe 0 mg
Pepe cayenne 0 mg
Pepe bianco 0 mg
Semi di papavero 0 mg
Rosmarino secco 0 mg
Zafferano 0 mg
Salvia, fresca 0 mg
Santoreggia 0 mg
Dragoncello 0 mg
Timo essiccato 0 mg
Curcuma 0 mg
Basilico 0 mg
Sale 0 mg
Aceto di mele 0 mg
Timo fresco 0 mg
Vaniglia, estratto 0 mg
Aceto distillato 0 mg
Capperi in scatola 0 mg
Rosmarino fresco 0 mg
Menta piperita fresca 0 mg
Menta fresca 0 mg
Menta essiccata 0 mg
Olio germe di grano 0 mg
Olio di arachidi 0 mg
Olio di soia 0 mg
Olio di cocco 0 mg
Olio di oliva 0 mg
Olio di palma 0 mg
Olio di mais 0 mg
Olio di semi di girasole 0 mg
Margarina 0 mg
Burro di cacao 0 mg
Olio di noce 0 mg
Olio di mandorle 0 mg
Conserva di pomodoro 0 mg
Brodo di pesce 0 mg
Olive nere 0 mg
Cereali, Kellog's All-bran 0 mg
Cereali Cheerios 0 mg
Cereali, Kellogg's Choco Crispies 0 mg
Cereali, Kellogg's Corn flakes 0 mg
Cereali, Corn flakes a basso contenuto di sodio 0 mg
Cereali, Kellogg's Rice Crispies 0 mg
Cereali, Kellogg's Special K 0 mg
Crema di riso, in polvere 0 mg
Crema di riso, cotta in acqua e salata 0 mg
Crema di frumento, cotta in acqua e salata 0 mg
Muesli 0 mg
Cereali, Kellogg's Special K con frutti rossi 0 mg
Acerola 0 mg
Acerola, succo 0 mg
Mele, con la buccia 0 mg
Mele, senza buccia 0 mg
Mela, senza buccia, bollita 0 mg
Mela, senza buccia, cotta al microonde 0 mg
Mele, in barattolo, zuccherate, affettate 0 mg
Mele, congelate 0 mg
Mele, congelate, riscaldate 0 mg
Succo di mela, non zuccherato, senza aggiunta di vitamina c 0 mg
Succo di mela, concentrato, congelato, senza vitamina c aggiunta 0 mg
Polpa di mela, in barattolo, non zuccherata, senza aggiunta di vitamina c 0 mg
Albicocche 0 mg
Albicocche sciroppate 0 mg
Albicocche secche 0 mg
Albicocche, congelate, zuccherate 0 mg
Nettare di albicocca, in barattolo, senza vitamina c aggiunta 0 mg
Avocado 0 mg
Avocado della california 0 mg
Avocado della florida 0 mg
Banane 0 mg
Banane, disidratate 0 mg
More 0 mg
Succo di more 0 mg
More, congelate 0 mg
Mirtilli 0 mg
Mirtilli blu, congelati 0 mg
Mirtilli blu, congelati, zuccherati 0 mg
Carambola 0 mg
Anona 0 mg
Amarene 0 mg
Ciliege 0 mg
Mele selvatiche 0 mg
Mirtilli rossi 0 mg
Mirtilli rossi, secchi, zuccherati 0 mg
Salsa di mirtilli rossi, zuccherata 0 mg
Currants 0 mg
Uva passa, bianca e rossa 0 mg
Datteri secchi 0 mg
Bacche di sambuco 0 mg
Fichi 0 mg
Fichi secchi cotti 0 mg
Ribes 0 mg
Pompelmo 0 mg
Pompelmo, rosa e rosso 0 mg
Pompelmo, bianco 0 mg
Succo di pompelmo, senza zucchero 0 mg
Succo di pompelmo 0 mg
Uva 0 mg
Succo di uva, senza zucchero 0 mg
Giuggiola 0 mg
Giuggiola, secca 0 mg
Kiwi 0 mg
Kumquats, mandarini cinesi 0 mg
Limoni, senza buccia 0 mg
Limoni 0 mg
Succo di limone 0 mg
Succo di limone, confezionato 0 mg
Buccia di limone 0 mg
Lime 0 mg
Succo di lime 0 mg
Succo di lime, confezionato 0 mg
Litchi 0 mg
Litchi, secchi 0 mg
Longan 0 mg
Longan, secchi 0 mg
Nespole 0 mg
Mango 0 mg
Melone d'estate 0 mg
Melone d'inverno 0 mg
Gelsi 0 mg
Pesche noci 0 mg
Olive verdi 0 mg
Arance 0 mg
Arance, con la buccia 0 mg
Succo di arancia 0 mg
Succo di arancia, senza zucchero 0 mg
Buccia di arancia 0 mg
Succo di arancia e pompelmo, non zuccherato 0 mg
Mandarini, senza buccia 0 mg
Succo di mandarini 0 mg
Succo di mandarini, zuccherato 0 mg
Papaya 0 mg
Nettare di papaya 0 mg
Frutto della passione, viola 0 mg
Succo del frutto della passione, viola 0 mg
Frutto della passione, giallo 0 mg
Pesche 0 mg
Nettare di pesca 0 mg
Pere 0 mg
Nettare di pera 0 mg
Cachi 0 mg
Ananas 0 mg
Succo di ananas 0 mg
Prugne 0 mg
Melograno 0 mg
Fichi d'india 0 mg
Prugne secche 0 mg
Capperi 0 mg
Succo di prugna 0 mg
Pomelo 0 mg
Mele cotogne 0 mg
Uva secca 0 mg
Lamponi 0 mg
Lamponi rossi, congelati, zuccherati 0 mg
Rabarbaro 0 mg
Anona 0 mg
Fragole 0 mg
Fragole, congelate, non zuccherate 0 mg
Tamarindo 0 mg
Cocomero 0 mg
Maraschino 0 mg
Ananas sciroppato 0 mg
Nettare di albicocca, con vitamina c 0 mg
Succo di pompelmo, rosa 0 mg
Nettare di pesca, con vitamina c 0 mg
Nettare di pera con vitamina c 0 mg
Durian 0 mg
Purea di prugne 0 mg
Canditi 0 mg
Nettare di guanabana 0 mg
Nettare di mango 0 mg
Nettare di tamarindo 0 mg
Carciofi 0 mg
Carciofi congelati 0 mg
Asparagi di campo 0 mg
Asparagi lessi 0 mg
Asparagi di serra 0 mg
Asparagi di bosco 0 mg
Asparagi congelati 0 mg
Bamboo 0 mg
Fagiolini 0 mg
Fagiolini bolliti 0 mg
Fagiolini surgelati 0 mg
Barbabietole rosse 0 mg
Barbabietola 0 mg
Barbabietole rosse, lesse 0 mg
Broccoli 0 mg
Broccoli, lessi 0 mg
Cavoletti di bruxelles 0 mg
Cavoletti di bruxelles, cotti 0 mg
Cavoletti di bruxelles, surgelati 0 mg
Cavoletti di bruxelles, surgelati, lessi 0 mg
Farfaraccio 0 mg
Cavolo cappuccio verde 0 mg
Cavolo cappuccio verde, lesso 0 mg
Cavolo cappuccio rosso 0 mg
Cavolo cappuccio rosso, lesso 0 mg
Cavolo verza 0 mg
Cavolo verza, lesso 0 mg
Cardi 0 mg
Cardi, lessi 0 mg
Carote 0 mg
Carote, lesse 0 mg
Carote, surgelate 0 mg
Carote, surgelate, lesse 0 mg
Manioca 0 mg
Cavolfiore 0 mg
Cavolfiore, lesso 0 mg
Cavolfiore, surgelato 0 mg
Cavolfiore, surgelato, lesso 0 mg
Sedano rapa 0 mg
Sedano rapa, lesso 0 mg
Sedano 0 mg
Sedano, lesso 0 mg
Bieta 0 mg
Bieta, lessa 0 mg
Chayote 0 mg
Cicoria witloof 0 mg
Cicoria da taglio 0 mg
Erba cipollina 0 mg
Coriandolo, foglie 0 mg
Mais dolce, lesso 0 mg
Fagioli occhio nero 0 mg
Fagioli occhio nero, lessi 0 mg
Fagioli occhio nero, surgelati 0 mg
Crescione 0 mg
Crescione, lesso 0 mg
Cetrioli 0 mg
Cetrioli, senza buccia 0 mg
Melanzane 0 mg
Melanzane, lesse 0 mg
Indivia 0 mg
Aglio 0 mg
Zenzero 0 mg
Porri 0 mg
Porri, lessi 0 mg
Radicchio verde 0 mg
Lattuga 0 mg
Lattuga iceberg 0 mg
Lattuga a cappuccio 0 mg
Radice di loto 0 mg
Funghi coltivati 0 mg
Funghi coltivati, cotti 0 mg
Funghi ovuli 0 mg
Funghi porcini 0 mg
Funghi secchi 0 mg
Gombo 0 mg
Gombo, lesso 0 mg
Gombo, surgelato 0 mg
Cipolle 0 mg
Cipolle, lesse 0 mg
Cipolle, surgelate 0 mg
Cipolline 0 mg
Cipolle dolci 0 mg
Prezzemolo 0 mg
Piselli, senza baccello 0 mg
Piselli, lessi 0 mg
Piselli, surgelati 0 mg
Piselli 0 mg
Peperoni verdi 0 mg
Peperoni, lessi 0 mg
Peperoni surgelati 0 mg
Patate 0 mg
Patate russet 0 mg
Patate novelle 0 mg
Patate rosse 0 mg
Patate, arrosto 0 mg
Patate rosse, arrosto 0 mg
Patate fritte, surgelate 0 mg
Patate fritte, surgelate, cotte 0 mg
Buccia di patata 0 mg
Patate, lesse, cotte con la buccia e sbucciate 0 mg
Patate, lesse, cotte senza buccia 0 mg
Patate, al microonde, con la buccia e sbucciate 0 mg
Patate, fritte 0 mg
Fecola di patate 0 mg
Fiori di zucca 0 mg
Fiori di zucca, lessi 0 mg
Zucca gialla 0 mg
Zucca, lessa 0 mg
Ravanelli 0 mg
Soia 0 mg
Spinaci 0 mg
Spinaci, lessi 0 mg
Spinaci, surgelati 0 mg
Spinaci, surgelati, lessi 0 mg
Patata dolce americana 0 mg
Patata dolce americana, cotta con la buccia 0 mg
Patata dolce americana, lessa, senza buccia 0 mg
Pomodori da insalata 0 mg
Pomodori maturi 0 mg
Pomodori maturi, cotti 0 mg
Rape 0 mg
Rape, lesse 0 mg
Foglie di rapa 0 mg
Foglie di rapa, lesse 0 mg
Foglie di rapa, surgelate, lesse senza sale 0 mg
Minestrone, surgelato, cotto in acqua senza sale 0 mg
Patata dolce, igname 0 mg
Borragine 0 mg
Borragine, lessa 0 mg
Alga agar, essiccata 0 mg
Alga spirulina 0 mg
Alga spirulina, essiccata 0 mg
Patate arrosto, con la buccia 0 mg
Patate, al microonde, con la buccia 0 mg
Carote disidratate 0 mg
Foglie di crisantemo 0 mg
Carciofi, lessi, salati 0 mg
Carciofi, surgelati, lessi e salati 0 mg
Asparagi, lessi, salati 0 mg
Asparagi, surgelati, lessi e salati 0 mg
Germogli di bamboo 0 mg
Barbabietole rosse, lesse e salate 0 mg
Barbabietole rosse, in scatola 0 mg
Foglie di barbabietola, lesse e salate 0 mg
Borragine, lessa e salata 0 mg
Fave, lesse e salate 0 mg
Foglie di broccoli 0 mg
Gambo di broccoli 0 mg
Broccoli, lessi e salati 0 mg
Cavoletti di bruxelles, lessi e salati 0 mg
Cavolfiore, lesso e salato 0 mg
Mais dolce, lesso e salato 0 mg
Fagioli occhio nero, lessi e salati 0 mg
Peperoncini piccanti 0 mg
Peperoni rossi, dolci 0 mg
Patate, bollite 0 mg
Pomodori maturi, cotti e salati 0 mg
Pomodori pelati in scatola 0 mg
Succo di pomodoro 0 mg
Mais bianco dolce 0 mg
Mais bianco dolce, lesso 0 mg
Mais bianco dolce, lesso e salato 0 mg
Peperoni gialli 0 mg
Radicchio rosso 0 mg
Zucchine 0 mg
Pomodori secchi 0 mg
Pomodori secchi, sottolio 0 mg
Finocchi 0 mg
Rucola 0 mg
Peperoncini secchi 0 mg
Citronella 0 mg
Foglie di vite 0 mg
Foglie di vite, in scatola 0 mg
Wasabi 0 mg
Sesamo 0 mg
Ghiande 0 mg
Mandorle 0 mg
Mandorle secche 0 mg
Pasta di mandorle 0 mg
Castagne 0 mg
Castagne, sbucciate 0 mg
Castagne secche 0 mg
Castagne secche, sbucciate 0 mg
Castagne, lesse o al vapore 0 mg
Cocco 0 mg
Farina di cocco 0 mg
Crema di cocco 0 mg
Latte di cocco 0 mg
Acqua di cocco 0 mg
Nocciole 0 mg
Nocciole secche 0 mg
Noci di macadamia 0 mg
Noci pecan 0 mg
Noci pecan, secche 0 mg
Pinoli secchi 0 mg
Pistacchi 0 mg
Noci secche 0 mg
Noci fresche 0 mg
Castagne, arrosto 0 mg
Birra 0 mg
Birra, budweiser 0 mg
Birra, light 0 mg
Daiquiri 0 mg
Pina colada, in bottiglia 0 mg
Pina colada, preparata 0 mg
Tequila sunrise 0 mg
Whiskey sour 0 mg
Gin 0 mg
Rhum 0 mg
Vodka 0 mg
Whisky 0 mg
Spumante dolce 0 mg
Vino da tavola comune 0 mg
Vino rosso da tavola 0 mg
Vino bianco da tavola 0 mg
Lemon soda (o lime soda), con caffeina 0 mg
Coca cola senza caffeina 0 mg
Aranciata 0 mg
Red bull 0 mg
Acqua tonica 0 mg
Caffe moka in tazza 0 mg
Caffe, espresso 0 mg
Caffe istantaneo in polvere 0 mg
Caffe istantaneo in polvere, preparato con acqua 0 mg
Caffe istantaneo in polvere, decaffeinato 0 mg
Caffe istantaneo in polvere, decaffeinato, preparato con acqua 0 mg
Ovomaltina 0 mg
The deteinato 0 mg
The istantaneo, in polvere, deteinato 0 mg
The 0 mg
The istantaneo in polvere 0 mg
The istantaneo in polvere, preparato 0 mg
The istantaneo in polvere, al limone, non zuccherato 0 mg
Coca cola 0 mg
Acqua del rubinetto 0 mg
Spumante secco 0 mg
Infuso di camomilla 0 mg
The istantaneo zuccherato al limone 0 mg
Acqua, in bottiglia 0 mg
Fagioli neri 0 mg
Fagioli neri, lessi, non salati 0 mg
Fagioli borlotti freschi 0 mg
Fagioli borlotti lessi 0 mg
Fagioli borlotti, in scatola 0 mg
Fagioli cannellini, in scatola 0 mg
Fagioli rosa, secchi 0 mg
Fagioli rosa, bolliti 0 mg
Fagioli borlotti, bolliti 0 mg
Fave 0 mg
Farina di carrube 0 mg
Ceci 0 mg
Ceci secchi bolliti 0 mg
Lenticchie 0 mg
Lenticchie, lesse 0 mg
Arachidi 0 mg
Arachidi tostate 0 mg
Burro d'arachidi 0 mg
Farina di soia 0 mg
Latte di soia, al cioccolato 0 mg
Proteine isolate della soia 0 mg
Bagel 0 mg
Pane francese 0 mg
Pane di tipo 0 0 mg
Pane di crusca 0 mg
Pane d'avena 0 mg
Pita 0 mg
Pumpernickel 0 mg
Pane con uva passa 0 mg
Pane di crusca di riso 0 mg
Pane di segale 0 mg
Pangrattato 0 mg
Grissini 0 mg
Cookies 0 mg
Biscotti al cacao farciti con crema 0 mg
Biscotti al cocco 0 mg
Biscotti d'avena 0 mg
Biscotti farciti con crema 0 mg
Pasta sfoglia 0 mg
Wafer alla vaniglia 0 mg
Crackers salati 0 mg
Cono gelato, cialda 0 mg
Torta di mele 0 mg
Pasta phyllo 0 mg
Tacos 0 mg
Tortillas 0 mg
Bicarbonato di sodio 0 mg
Acido tartarico (cremor tartaro) 0 mg
Lievito di birra fresco 0 mg
Lievito di birra secco 0 mg
Chips di mais 0 mg
Coni di mais 0 mg
Mais tostato 0 mg
Barretta di riso soffiato al cioccolato 0 mg
Barretta al muesli 0 mg
Pop corn 0 mg
Popcorn, cotti con olio 0 mg
Patatine light 0 mg
Pretzelts 0 mg
Cioccolato fondente amaro 0 mg
Cioccolato fondente 0 mg
Caramelle di gelatina con zucchero 0 mg
Caramelle 0 mg
Crema di nocciole e cacao 0 mg
Topping alla fragola 0 mg
Croccante di arachidi 0 mg
Gomme da masticare 0 mg
Cacao amaro 0 mg
Praline 0 mg
Miele 0 mg
Marmellate 0 mg
Marmallata di arance 0 mg
Melassa 0 mg
Pectina 0 mg
Zucchero di canna 0 mg
Zucchero (saccarosio) 0 mg
Zucchero a velo 0 mg
Aspartame 0 mg
Banana chips 0 mg
Patatine chips 0 mg
Stick di patate 0 mg
Confetti 0 mg
Amaranto 0 mg
Orzo decorticato 0 mg
Orzo perlato, crudo 0 mg
Orzo perlato, cotto 0 mg
Grano saraceno 0 mg
Grano saraceno, chicchi, crudi 0 mg
Grano saraceno, chicchi, cotti 0 mg
Farina di grano saraceno 0 mg
Bulgur, crudo 0 mg
Bulgur, cotto 0 mg
Mais, giallo 0 mg
Amido di mais 0 mg
Couscous crudo 0 mg
Couscous cotto 0 mg
Miglio 0 mg
Miglio, cotto 0 mg
Crusca, cruda 0 mg
Crusca, cotta 0 mg
Quinoa 0 mg
Riso integrale, chicchi lunghi 0 mg
Riso integrale, chicchi lunghi, cotto 0 mg
Fiocchi d'avena 0 mg
Riso integrale, chicchi medi 0 mg
Riso integrale, chicchi medi, cotto 0 mg
Riso, chicchi lunghi 0 mg
Riso, chicchi lunghi, cotto 0 mg
Riso, chicchi lunghi, parboiled, cotto 0 mg
Riso, chicchi lunghi, precotto o istantaneo, preparato 0 mg
Riso 0 mg
Riso, cotto 0 mg
Riso, glutinato, cotto 0 mg
Farina di riso 0 mg
Segale 0 mg
Farina di segale 0 mg
Sorgo 0 mg
Tapioca 0 mg
Triticale 0 mg
Farina di triticale 0 mg
Grano duro 0 mg
Grano tenero 0 mg
Crusca di grano 0 mg
Germe di grano 0 mg
Farina di frumento tipo 00 0 mg
Farina di riso integrale 0 mg
Tagliolini, chow mein (ricetta cinese) 0 mg
Tagliolini, soba, cotti (ricetta giapponese) 0 mg
Tagliolini, somen, cotti (ricetta giapponese) 0 mg
Farina di frumento tipo 0 0 mg
Fecola d'orzo 0 mg
Noodles di riso, cotti 0 mg
Mais, bianco 0 mg
Farina di mais bianco 0 mg
Pasta di semola 0 mg
Semola 0 mg
Patatine fritte, McDonald's 0 mg
Pectina liquida 0 mg
Maionese di tofu 0 mg
Muesli con nocciole e frutta secca 0 mg
Gomme da masticare, senza zucchero 0 mg
Fruttosio 0 mg
Salsa di pomodoro, senza sale 0 mg
Sake 0 mg
Maionese 0 mg
Olio di semi vari 0 mg
Crema di whiskey 0 mg
Succo di pomodoro e brodo di carne 0 mg
Succo di frutta ACE 0 mg
Sprite al limone, senza caffeina 0 mg
Bevanda alla cioccolata con siero di latte 0 mg
Cocktail di succo di mirtilli 0 mg
Succo di mela e mirtilli 0 mg
Succo di mirtilli e albicocca 0 mg
Succo di mela e mirtilli, con vitamina C aggiunta 0 mg
Succo di uva e mirtilli 0 mg
Red bull, energy drink 0 mg
Succo d'uva 0 mg
Bevanda al malto 0 mg
Succo di arancia e albicocca 0 mg
Succo d'arancia 0 mg
Succo d'ananas e pompelmo 0 mg
Succo d'ananas e arancia 0 mg
Bevanda al riso 0 mg
Farina di mais giallo 0 mg
Semola di granturco 0 mg
Farina d'orzo 0 mg
Kamut cotto 0 mg
Kamut cotto 0 mg
Maccheroni integrali crudi 0 mg
Maccheroni integrali cotti 0 mg
Farina d'avena 0 mg
Pasta con farina di grano, cotta 0 mg
Pasta con farina di grano, cruda 0 mg
Pasta fatta in casa senza uova, cotta 0 mg
Farina di segale scura 0 mg
Farina di segale bianca 0 mg
Semolino 0 mg
Spaghetti crudi 0 mg
Spaghetti cotti 0 mg
Spaghetti integrali crudi 0 mg
Spaghetti integrali cotti 0 mg
Fiocchi glassati al cioccolato 0 mg
Muesli fatto in casa 0 mg
Fiocchi di cereali allo sciroppo d'acero 0 mg
Fiocchi di cereali allo sciroppo d'acero e noci 0 mg
Fiocchi di mais e crusca con frutta e nocciole 0 mg
Granelli di mais, cotti in acqua senza sale 0 mg
Barretta di riso e mais 0 mg
Miglio soffiato 0 mg
Succo di mela e banana, per l'infanzia 0 mg
Succo di mela e mirtillo rosso, per l'infanzia 0 mg
Cubetti di mela, per l'infanzia 0 mg
Dessert alla mela e banana, per l'infanzia 0 mg
Cereali con mela e arancia, con aggiunta di proteine, per l'infanzia 0 mg
Cereali alla banana, per l'infanzia 0 mg
Fiocchi d'avena, per l'infanzia 0 mg
Riso e cereali, per l'infanzia 0 mg
Snack alla ciliegia, per l'infanzia 0 mg
Cracker vegetali, per l'infanzia 0 mg
Dessert alla pesca, per l'infanzia 0 mg
Succo di pera, per l'infanzia 0 mg
Succo di arancia e carota, per l'infanzia 0 mg
Succo di arancia e ananas, per l'infanzia 0 mg
Succo di arancia e albicocca, per l'infanzia 0 mg
Succo di arancia, per l'infanzia 0 mg
Succo di mela, per l'infanzia 0 mg
Succo mela e ciliega 0 mg
Succo di mela e ciliegia, per l'infanzia 0 mg
Succo di mela e pesca, per l'infanzia 0 mg
Succo di arancia, mela e banana, per l'infanzia 0 mg
Patate dolci, per l'infanzia 0 mg
Tavoletta di cioccolata messicana 0 mg
Cioccolata liquida, senza zucchero 0 mg
Cioccolata con caramello e nocciole 0 mg
Caramelle dietetiche 0 mg
Caramelle alla frutta 0 mg
Marshmallow 0 mg
Torrone alle mandorle 0 mg
Tavoletta di frutta e nocciole 0 mg
Gelato alla frutta, senza zuccheri aggiunti 0 mg
Gelato gusto lime 0 mg
Gelato all'arancia 0 mg
Gelato alla vaniglia, senza grassi 0 mg
Marmellata di albicocca 0 mg
Budino alla vaniglia 0 mg
Budino al cocco 0 mg
Budino al cioccolato 0 mg
Budino alla banana 0 mg
Budino di riso 0 mg
Sciroppo al malto 0 mg
Sciroppo di nocciole 0 mg
Topping all'ananas 0 mg
Patatine fritte 0 mg
Muffin, McDonald's 0 mg
Ciliege, sciroppo, zuccherato, in barattolo 0 mg
Ciliege, zuccherate, congelate 0 mg
Amarene congelate, in barattolo, senza zucchero 0 mg
Amarene in barattolo, con sciroppo 0 mg
Succo di mirtillo, senza zucchero 0 mg
Fichi secchi 0 mg
Fichi in barattolo, con sciroppo 0 mg
Succo di pompelmo, non zuccherato, concentrato 0 mg
Succo di pompelmo, zuccherato 0 mg
Uva spina in barattolo, con sciroppo 0 mg
Succo di arancia concentrato 0 mg
Banana cotta 0 mg
Banana cruda 0 mg
Susina in barattolo 0 mg
Susina in barattolo, con sciroppo 0 mg
Rabarbaro congelato 0 mg
Lamponi in barattolo, con sciroppo 0 mg
Prugne secche 0 mg
Prugne in barattolo, con sciroppo 0 mg
Succo di melograno 0 mg
Maionese, basso contenuto di colesterolo 0 mg
Olio di semi di lino 0 mg
Olio di nocciola 0 mg
Olio di semi di papavero 0 mg
Olio di farina d'avena 0 mg
Olio di noce moscata 0 mg
Fagioli giapponesi azuki, bolliti 0 mg
Pancetta al forno 0 mg
Pancetta 0 mg
Fagioli giapponesi azuki 0 mg
Fagioli precotti, in scatola 0 mg
Purè di ceci, in scatola 0 mg
Purè di ceci, fatto in casa 0 mg
Lupini 0 mg
Lupini bolliti, senza sale 0 mg
Lupini bolliti, con sale 0 mg
Zuppa di miso 0 mg
Latte di soia, alla vaniglia 0 mg
Latte di soia 0 mg
Stufato vegetariano 0 mg
Filetti vegetariani 0 mg
Tofu 0 mg
Tofu, fritto 0 mg
Yogurt di tofu 0 mg
Maccheroni surgelati 0 mg
Focaccia alla cipolla 0 mg
Focaccia al sesamo 0 mg
Ciambella all'avena 0 mg
Ciambella alla cannella 0 mg
Pane d'avena, tostato 0 mg
Baguette, pane francese 0 mg
Pane di frumento 0 mg
Torta alla carota 0 mg
Pane degli Angeli 0 mg
Torta con crema e cioccolato 0 mg
Biscotti secchi 0 mg
Biscotti al cioccolato 0 mg
Biscotti al burro di arachidi 0 mg
Wafer alla crema 0 mg
Wafer alla crema, dietetici 0 mg
Crostini di pane 0 mg
Focaccia con uvette 0 mg
Pane dietetico 0 mg
Pane bianco, dietetico 0 mg
Pane di riso, tostato 0 mg
Pane di segale, tostato 0 mg
Cracker, a basso contenuto di sale 0 mg
Cracker, a basso contenuto di grassi 0 mg
Muffin inglesi 0 mg
Muffin inglesi, tostati 0 mg
Muffin inglesi con uvette 0 mg
Muffin inglese preparati con farina di frumento 0 mg
Muffin inglesi con uvette, tostati 0 mg
Coni gelato, zuccherati 0 mg
Lievito per prodotti da forno 0 mg
Pancake 0 mg
Crostata al cioccolato 0 mg
Crostata 0 mg
Crostata di mele 0 mg
Crostata ai mirtilli, confezionata 0 mg
Crostata ai mirtilli, fatta in casa 0 mg
Crostata alla ciliegia, confezionata 0 mg
Crostata alla ciliegia, fatta in casa 0 mg
Crostata al limone 0 mg
Torta alla pesca 0 mg
Farina di ghiande 0 mg
Ghiande secche 0 mg
Burro di mandorle, salato 0 mg
Burro di mandorle, salato 0 mg
Burro di mandorle, non salato 0 mg
Burro di mandorle, non salato 0 mg
Burro di anacardio, salato 0 mg
Burro di anacardio, non salato 0 mg
Latte di cocco in scatola 0 mg
Latte di cocco, congelato 0 mg
Pistacchi, salati 0 mg
Pistacchi, non salati 0 mg
Semi di zucca 0 mg
Semi di zucca, arrostiti, salati 0 mg
Semi di zucca, arrostiti, non salati 0 mg
Semi di girasole, salati 0 mg
Semi di girasole, non salati 0 mg
Barretta frutta e cereali 0 mg
Barretta cioccolato e fibre 0 mg
Popcorn, cotti al microonde 0 mg
Pita chips, salate 0 mg
Popcorn fatti in casa, senza sale 0 mg
Estratto di vaniglia, senza alcol 0 mg
Estratto di vaniglia, con alcol 0 mg
Cannella, macinata 0 mg
Cumino 0 mg
Aneto 0 mg
Borlotti, bolliti, senza sale 0 mg
Carciofi bolliti, senza sale 0 mg
Carciofi congelati, bolliti, senza sale 0 mg
Asparagi in scatola, senza sale 0 mg
Asparagi congelati, bolliti senza sale 0 mg
Bamboo bollito, senza sale 0 mg
Fave, crude 0 mg
Broccoli, congelati, bolliti, senza sale 0 mg
Broccoli, congelati, bolliti, con sale 0 mg
Broccoli congelati 0 mg
Cavolo cinese (pak choi), bollito, con sale 0 mg
Cavolo cinese (pak choi), bollito, senza sale 0 mg
Fagiolo alato (Winged bean, dall'Asia), bollito, con sale 0 mg
Fagiolo alato (Winged bean, dall'Asia), bollito, senza sale 0 mg
Fagiolo alato (Winged bean, dall'Asia), crudo 0 mg
Fagiolo Yam, bollito, con sale 0 mg
Fagiolo Yam, bollito, senza sale 0 mg
Fagiolo Yam, crudo 0 mg
Rape, bollite, con sale 0 mg
Rape, bollite, senza sale 0 mg
Rape, congelate 0 mg
Succo di pomodoro con aggiunta di sale 0 mg
Pomodoro in polvere 0 mg
Pomodoro in barattolo, con sale 0 mg
Pomodoro in barattolo, senza sale 0 mg
Passata di pomodoro in barattolo, con sale 0 mg
Passata di pomodoro in barattolo, senza sale 0 mg
Pomodori arancioni 0 mg
Pomodori rossi 0 mg
Pomodori gialli 0 mg
Felce arborea, cotta, con sale 0 mg
Felce arborea, cotta, senza sale 0 mg
Zucchine bollite, con sale 0 mg
Zucchine bollite, senza sale 0 mg
Spinaci in barattolo, senza sale 0 mg
Spinaci bolliti, con sale 0 mg
Scalogno 0 mg
Semi di soia, con sale 0 mg
Semi di soia, senza sale 0 mg
Alghe di mare, agar 0 mg
Alghe di mare, musco di Irlanda 0 mg
Alghe fucus 0 mg
Alghe di mare, kelp 0 mg
Alghe di mare, laver 0 mg
Alghe di mare, wakame 0 mg
Ravanelli bianchi 0 mg
Ravanelli gialli bolliti, con sale 0 mg
Ravanelli gialli bolliti, senza sale 0 mg
Ravanelli bolliti, con sale 0 mg
Ravanelli bolliti, senza sale 0 mg
Ravanelli gialli 0 mg
Foglie di zucca, bollite, senza sale 0 mg
Foglie di zucca, bollite, con sale 0 mg
Foglie di zucca 0 mg
Zucca in barattolo, con sale 0 mg
Zucca in barattolo, senza sale 0 mg
Fiori di zucca cotti 0 mg
Sfogliatelle di patate 0 mg
Patate al forno, con sale 0 mg
Patate al forno, senza sale 0 mg
Patate lessate, con sale 0 mg
Patate lessate, senza sale 0 mg
Patatine fritte, salate 0 mg
Cetrioli dolci 0 mg
Cetrioli sott'aceto 0 mg
Chili in barattolo 0 mg
Hot chili in barattolo 0 mg
Peperoni verdi, in barattolo 0 mg
Peperoni rossi, in barattolo 0 mg
Mais dolce in barattolo, senza sale 0 mg
Salsa di funghi 0 mg
Salsa barbecue 0 mg
Salsa di formaggio 0 mg
Salsa piccante, senza sale 0 mg
Salsa piccante, con sale 0 mg
Crema di funghi 0 mg
Zuppa di piselli 0 mg
Anacardi 0 mg

Partners

DNA Centro Dentale

Serra de' Conti (AN)

News

Teniamoci in contatto

Scarica gratis!!
Scarica gratis!!

Sono presente nei PORTALI: